• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.368 visite

Torna l’ora solare nel week end: cosa cambia per la salute

Mal di testa, sonnolenza, scarsa concentrazione, astenia, infarto:tutto quello che devi sapere sulle conseguenze dell’ora legale e dell’ora solare

Due miliardi di persone nel mondo sono costrette a cambiare 2 volte l’anno, in primavera ed in autunno,  un ritmo di vita che esiste da quando esiste il mondo, cioè il ritmo  della veglia e del sonno che coincide con la luce del giorno ed il buio della notte perché l’ultima settimana di marzo perdono un’ora di sonno, per colpa dell’ora legale e nell’ultima settimana di ottobre la recuperano , grazie al ritorno all’ora solare.

Ma c’è una parte di questi due miliardi di persone per i quali sia il “viaggio di andata”, cioè  l’ora legale sia quello di ritorno, il ripristino dell’ora solare,  producono disturbi alla salute di non poco conto: dal mal di testa, alla sonnolenza, dalla scarsa concentrazione, all’astenia, e in alcuni studi pubblicati sul New England Journal of medicine  arrivano anche all’infarto.

 

L’ora legale e il ritorno all’ora solare fanno male alla salute?

Che il cambiamento di ritmi biologici sui quali è fondato il fluire della vita incida sull’organismo umano è ormai accertato,  in misura maggiore o minore, da molti anni.

E c’è un precedente illustre nella ricerca che data dalla scoperta dell’elettricità e dell’illuminazione che prolungò agli inizi del secondo scorso la durata della giornata lavorativa. Fu riscontrata una stretta correlazione tra  il cambio di vita apportato dall’illuminazione elettrica e l’aumento dei fenomeni di depressione e di disturbi psichici come il disturbo bipolare.[correlata2]

Analogamente è accaduto  in Europa con l’introduzione dell’ora legale, durante la prima guerra mondiale e nel 1916 in Italia e gli studiosi hanno cominciato subito a valurtarne gli effetti. Sicuramente positivi sono stati quelli sul risparmio di energia,  sul guadagno di produttività. Ma non proprio positivi ed in alcuni casi decisamente negativi sono gli effetti riscontrati sulla salute perché in questo caso l’uomo è andato a modificare i cosiddetti “ritmi cicardiani”.

 

Cosa sono i “ritmi cicardiani”

Nell’organismo umano  si verificano delle funzioni neurochimiche, ormonali,  tra le quali la melatonina, che seguono la luce solare sincronizzando il ciclo sonno-veglia e regolando il funzionamento di tutta una serie di funzioni automatiche. Si chiamano ritmi cicardiani e comandano il cosiddetto “orologio biologico”; quello per cui a volte vi svegliate senza sveglia esattamente nell’ora in cui avrebbe suonato, o  andate a dormire , guarda caso, sempre alla stessa ora a prescindere dal’attività che stavate svolgendo…..

(segue)
Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}