• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.272 visite

Omeopatia, come si svolge la visita omeopatica

Cinque milioni di italiani si affidano all’omeopatia. Ma cos’è esattamente? E come funziona? Scopriamolo insieme

Come si svolge la visita omeopatica

La visita in un centro di medicina omeopatica o da un omeopata si svolge in due fasi distinte. Nella prima il medico raccoglierà le informazioni sul paziente, nella seconda ci sarà la visita vera e propria.

Il colloquio

Il medico tende a fare molte domande al suo paziente: chiede dettagli sui sintomi e cerca possibili correlazioni temporali con eventi importanti, come traumi, interventi chirurgici, periodi di particolare stress, malattie dei familiari. Non è semplice curiosità: l’omeopatia ritiene essenziale che l’indagine del medico non si fermi alla malattia. Ricordate, no? Si cura l’individuo, non il disturbo.

La visita

Dopo il colloquio c’è una visita accurata. Soltanto quando il medico ritiene di aver inquadrato il paziente da un punto di vista fisico e caratteriale, cercherà il rimedio che maggiormente si adatta a lui (ovvero quello che gli “somiglia”). Il medico seguirà il suo paziente con visite successive, fino alla guarigione. E naturalmente, lungo la strada che specialista e paziente percorreranno assieme, la terapia verrà, se necessario, modificata.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}