• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.125 visite

Norme di comportamento

Cosa fare una volta in viaggio: alimentazione, igiene, sesso sicuro, protezione contro gli insetti

Norme di comportamento

Se  il viaggio ha comportato cambiamento di fuso orario evitare per i primi giorni dopo l’arrivo stress fisici, adattarsi gradualmente ai nuovi cicli di sonno-veglia e spostare gradualmente l’assunzione dei farmaci.

  • osservare più scrupolosamente che d’abitudine le più comune norme di igiene;
  • mangiare esclusivamente cibi cotti, mangiare la frutta solo dopo averla lavata e sbucciata;
  • bere esclusivamente bevande imbottigliate e sigillate senza aggiunta di ghiaccio;
  • non consumare gelati sfusi;
  • non bere latte non bollito o non pastorizzato;
  • in zone caldo-umide evitare la brusca esposizione ai raggi del sole, evitare la disidratazione assumendo abbondanti liquidi ricchi di sali minerali (succhi di frutta e verdure);
  • evitare bruschi cambiamenti di quota
  • usare tutti i mezzi protettivi contro le punture di insetti, se possibile evitare di soggiornare all’aperto dopo il tramonto e prima dell’alba.
  • evitare di bagnarsi in acque dolci;
  • non camminare scalzi;
  • evitare contatti con animali anche domestici;
  • evitare rapporti sessuali non protetti;
  • contrastare la disidratazione, bevendo abbondantemente acqua con sale e zucchero, quando insorga diarrea, se questa è consistente consultare un medico appena possibile;
  • qualora insorga febbre a partire dal settimo giorno, in zona endemica per malaria consultare rapidamente un medico;
  • disinfettare accuratamente ogni ferita;
  • a viaggio concluso proseguire l’eventuale trattamento antimalarico.
  • consultare l’infettivologo qualora si manifestano diarrea, vomito, prurito persistente, febbre, etc

Durante il viaggio, le norme di comportamento per la prevenzione delle malattie infettive sono importanti quanto le vaccinazioni o la chemio-profilassi.

Questo è soprattutto vero per quanto riguarda la protezione nei confronti delle punture di zanzara, l’igiene personale o l’igiene degli alimenti,.

Delle tre principali modalità di trasporto (terra, aria, mare)  i viaggi aerei sono quelli associati al più elevato numero di effetti indesiderati, in ordine di frequenza il jet lag, il mal d’aria; il trasporto a terra (automobili, autobus, moto) è quello associato alla più alta mortalità dei viaggiatori.

Leggi anche
Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}