• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

3.514 visite

Nasce all’Aquila il primo corso di laurea in sessuologia

Fino a oggi, solo master e insegnamenti privati. Al termine di un biennio, si diventerà  sessuologi con pieno valore legale

Sarà il primo titolo del suo genere, nell’ordinamento universitario italiano, ad avere valore legale. Chi porterà a termine i due anni del corso di laurea specialistica in psicologia applicata, clinica e della salute con indirizzo in sessuologia, che partirà presso l’università dell’Aquila dal primo agosto, potrà dunque definirsi a tutti gli effetti “sessuologo”.
Promosso dal professor Emmanuele Jannini, uno dei padri della sessuologia nel nostro Paese, docente di endocrinologia e sessuologo presso lo stesso ateneo, è rivolto a chi ha già conseguito la laurea triennale in Scienze e Tecniche psicologiche. “Finora in Italia sono stati esclusivamente corsi privati e master universitari a formare i sessuologi, ma nessuno dei titoli rilasciati titolo ha corso legale. Chiunque poteva definirsi sessuologo”, ha spiegato Jannini. “Il nuovo percorso di studi permette di acquisire strumenti professionali specifici per fare lo psicologo formato in sessuologia, senza dimenticare una formazione completa per ogni sbocco professionale della psicologia in generale e della psicologia clinica in particolare”.
Durante il biennio, oltre alle basi anatomiche e fisiologiche, verranno insegnate la storia e la sociologia dei costumi sessuali, la sessuologia darwiniana e la psicoanalisi sessuologica, l´impatto psicologico del Viagra e farmaci attivi sulla sessualità, le tecniche del colloquio sessuologico, la psicopatologia e la psicoterapia del comportamento sessuale e delle devianze e perversioni.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}