• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.619 visite

Molestie sessuali: gli 8 comportamenti più “vietati”

Le molestie sessuali sono orribili ricatti o abusi che vanno stroncati con la massima severità, ma  dietro la furente polemica anti-maschile che l’ondata di riprovazione per gli abusi di Weinstein denunciati da Asia Argento ha prodotto in tutto il mondo, potrebbero nascondersi anche abusi al contrario.

Il manifesto delle 100 donne capitanate da Catherine Deneuve  contro l’ondata di puritanesimo anti maschile che viene dagli Usa ne è una testimonianza. Le firmatarie rivendicano il diritto di essere corteggiate anche se respingono naturalmente ogni indulgenza per ricatti o abusi sessuali. Ma come distinguere  il confine  tra avance e comportamento molesto?

 

Leggi anche: Molestie sessuali: 9 consigli per difendersi e contrattaccare

 

Gli 8 comportamenti vietati

Si  può stilare un decalogo esemplificativo?

Rosa M. Amorevole, esperta in materia di lavoro e contrasto alle discriminazioni, dal 2008 consigliera di Parità per l’Emilia Romagna si è impegnata al riguardo ed ha indicato 8 comportamenti che costituiscono molestia sessuale. Eccoli

1. insinuazioni e commenti equivoci sull’aspetto esteriore;
2. osservazioni e barzellette che riguardano caratteristiche, comportamenti e orientamenti sessuali;
3. materiale pornografico sul luogo di lavoro;
4. contatti fisici indesiderati
5. avance in cambio di promesse e vantaggi;
6. inviti indesiderati con un chiaro intento;
7. ricatti sessuali;
8. atti sessuali, coazione sessuale o violenza carnale

 

Questi sono ovviamente i più diffusi e codificati. Poi c’è tutta la gamma delle sottili violenze psicologiche per le quali coraggio e buonsenso possono essere risolutivi.

 

Leggi anche: La liberatoria anti molestie-sessuali – FAC-SIMILE   scarica

direzione staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}