• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

927 visite

Meno carboidrati, meno rischi alla vista

Uno studio americano dimostra che il 20% dei casi di degenerazione maculare senile potrebbe essere evitato con un’alimentazione più bilanciata

I carboidrati sono importanti in una dieta bilanciata, ma se assunti in eccesso possono nuocere agli occhi, aumentando il rischio di degenerazione maculare senile, la causa principale di perdita della vista negli anziani.
Lo hanno scoperto i ricercatori della Tufts University di Boston negli Stati Uniti, e pubblicata sull´American Journal of Clinical Nutrition.
Gli esperti americani hanno analizzato i dati di 4.099 partecipanti all´Age-Related Eye Disease Study, tutti fra i 55 e gli 80 anni d´età. Li hanno successivamente divisi in gruppi secondo l´entità della patologia e le abitudini alimentari, rilevando che a una dieta ad alto indice glicemico corrisponde un aumento del pericolo della malattia oculare. In pratica, dai calcoli degli esperti è emerso che il 20% dei casi di degenerazione maculare senile potrebbe essere evitato se l´alimentazione fosse più bilanciata. "La degenerazione maculare senile sembra condividere diversi meccanismi e fattori di rischio con il diabete, soprattutto quelli legati alla “passione” nei confronti di cibi dolci o con un contenuto eccessivo di carboidrati

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}