• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

497 visite

Seduzione on line , come evitare errori fatali nella “chat”

Un’esperta spiega i segreti per corteggiare sul web

Nell’era di Internet, anche la seduzione si è spostata progressivamente dalle lettere d’amore cartacee alle e-mail, agli sms e al dialogo via chat. Risultato: sempre più relazioni nascono, crescono e si concludono attraverso il web. Ma cresce anche il numero di storie che finiscono, o magari neanche cominciano, a causa di qualche errore tattico o strategico da parte del corteggiatore virtuale.

Quali sono questi sbagli? Ha cercato di elencarli una psicologa americana, Zoe Hazelwood, della Queensland University of Technology, che alle relazioni via web ha dedicato uno studio ad hoc.

 

Leggi anche: Come scoprire la personalità dalle faccine di Whatsapp

 

Quanto contano gli indizi

In linea di massima, nella forma il corteggiamento non cambia molto se è viene fatto o ricevuto dal vivo o attraverso il web. Ci sono perA? degli aspetti che vanno tenuti in particolare conto: gli indizi di sà che si danno al potenziale partner al di là della tastiera e del monitor.

La prima caratteristica paragonabile, tra la seduzione nella vita reale e quella nel mondo virtuale, è nella comunicazione non verbale, quella fatta di sguardi e gesti: anche se dietro un monitor – e senza webcam ‘ secondo la dottoressa Hazelwood la gente si forma un’opinione del compagno di tastiera fatta di un puzzle di microindizi: “Un’impressione del potenziale partner online basata su cose come gli errori di ortografia, l’uso di abbreviazioni e acronimi, la quantità di punti esclamativi, l’uso della grammatica , dice l’esperta.

In molti casi questo può essere determinante per il futuro del rapporto a distanza, quando ad esempio si decide di tagliare la connessione con qualcuno “di cui non piace lo stile di scrittura o che fa troppi errori .

Per il resto tutto è più o meno uguale a quanto accade nella vita vera, compresi gli aneddoti inventati di sana pianta o quasi: anche nel mondo virtuale, “le persone diluiscono un po’ la verità su stessi – dice Hazelwood – ma solo leggermente .

 

Leggi anche: Come decifrare il linguaggio del corpo

 

Seduzione via web anche in terza età

La seduzione online non ha età. Al contrario di quanto si pensi, il gioco sottile del corteggiamento funziona sulle chat anche tra persone di una certa età. è il caso di una signora di 76 anni. La studiosa ha monitorato anche le sue conversazioni online grazie alle quali ha conosciuto un coetaneo del quale è diventata poi moglie.

Questo dimostra che tutti abbiano lA?opportunità di utilizzare questa tecnologia e che se le persone sono disposte ad accettare la sfida e a credere di avere successo, non è mai troppo tardi per trovare un’anima gemella .

 

Pensi di saper sedurre? Scoprilo con IL TEST

Tag:
Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}