• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.325 visite

Mandorle, ecco quante mangiarne per aumentare il colesterolo buonoa

Le mandorle? La medicina e la scienza dell’alimentazione si interrogano da decenni per capire quali sono i cibi salva-cuore o anti-infarto e, finora, avevano avuto risposte abbastanza certe solo sui cibi “no , ovvero quelli da evitare perchè àcarichi di “colesterolo cattivo” ( LDL) e dunque pericolosi perà le placche che si formano nelle arterie.

Si conoscevano,dunque, ài nomi dei cibi da ridurre o evitare, perchè con troppi grassi e troppo colesterolo : uova, insaccati, grassi saturi, carni rosse, fritti, burro, formaggi.

Ma quello che era ancora avvolto nelle nebbie del sapere erano i cibi “si , ovvero quelli che occorre mangiare per aumentare il colesterolo “buono” ( HDL). C’erano supposizioni, ipotesi vaghe, consigli di buon senso ma nessuno studio clinico condotto scientificamente inà grado di dareà risposte attendibili.

Ora qualcosa di attendibile comincia ad arrivare e riguarda proprio le mandorle,à il più diffuso tra i tipi di frutta secca al quale uno studio condotto dalla Pensylvania University ha assegnato, questa volta con tanto di dimostrazione,à il titolo di cibo spazzino delle arterie.

 

 

 

 

Leggi anche: Ecco i cibi che aumentano il “colesterolo buono”

 

 

Le mandorle aumentano il colesterolo buono ( HDL)

 

Una premessaà è doverosa: il colesterolo non è un nemico assoluto da abbattere. Lo è solo nella sua componente LDL, cioA? quella che, in condizioni patologiche, si accumula nelle pareti delle arterie fino ad ostruire il passaggio del sangue. E quando accade alle arterie che conducono il sangue al cuore, si tratta di infarto; se invece accade a quelle cheà irrorano il cervello, parliamo di ictus.

Le analisi del sangue ci dicono che il livello del colesterolo totale deve restare sotto al valore di 200, ma ci dice anche che quello cattivo (LDL) può essere anche elevato a patto che ci sia quello buono ( HDL ) elevato anch’esso. PerchA? il colesterolo buono disintegra e eliminaà i grassi portati da quello cattivo, salvando le arterie da sgradevoli sorprese.

Lo studio della università americana ha così scoperto che 43 grammi di mandorle, se ingeriti con regolarità àper sei settimane producono un aumento positivo del colesterolo buono riducendo così il rischio cardiovascolare.

 

 

 

Quali sono i formaggi giusti per la dieta? Scoprilo con IL TEST

 

Bruno Costi
direzione staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}