• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

513 visite

Malattie sessuali, a rischio anche gli over 50

Il rischio delle malattie a trasmissione sessuale non riguarda sono gli adolescenti e i ragazzi ma anche gli over 50. Ecco tutte le ragioni, le opportunità e i rischi del “sesso maturo”.

Da loro ci si aspetterebbe una maggiore attenzione ai temi della sessualità consapevole. E invece sono proprio gli over 50, più dei giovani e dei giovanissimi, i meno disposti ad adottare le dovute precauzioni sotto le lenzuola.

L´allarme su un´autentica esplosione di casi di malattie a trasmissione sessuale arriva dalla Gran Bretagna, ma il fenomeno – secondo gli esperti – è atteso anche nel resto d´Europa.

Niente preservativo

La crescita del rischio di malattie sessuali per gli ultracinquantenni risulta da uno studio certificato dall´Agenzia britannica per la protezione della salute.

Leggi anche: Malattie sessuali: 4 milioni di italiane "k.o."

Più di uno su 10 degli intervistati ha ammesso di non utilizzare il preservativo per prevenire un´infezione, pur non conoscendo la storia sessuale del partner. L´indagine ha esaminato le condizioni generali di salute di un gruppo di 8.000 individui, così come la loro vita sessuale.

“C´è la vasta percezione”, si legge sulla rivista che ha pubblicato la ricerca, Saga Magazine, “che le malattie a trasmissione sessuale siano un problema per i giovani, e inoltre gli over 50 non hanno bisogno di contraccezione per prevenire la gravidanza, e quindi pensano sia normale avere rapporti sessuali senza protezione”.

Leggi anche: le malattie sessuali più diffuse

Maturità e qualità

Un abbassamento della guardia pericoloso, che non deve però far dimenticare l´importanza e la crescita qualitativa del sesso "maturo", come sottolinea Gwenda Hughes, a capo del Centro malattie sessuali dell´Agenzia britannica per la salute. Il 65% degli intervistati over 50 sono risultati infatti sessualmente attivi e quasi la metà fa sesso almeno una volta alla settimana. Un boom dovuto alla crescita di farmaci come il Viagra.

Leggi anche: Pillole dell’amore: quello che bisogna sapere

Superati i problemi erettili, per molti over 50 si è aperta una dimensione sessuale inaspettata: il 70% degli intervistati ha confessato di avere una vita sessuale migliore rispetto a quando erano giovani, grazie anche, secondo l´85% del campione, a una minore pressione psicologica dopo i 50.

Una qualità superiore, a cui fa fronte un inevitabile calo quantitativo: l´84% degli intervistati ha confessato di fare meno sesso a 50 anni rispetto che a 20 o a 30, ma di essere comunque soddisfatto.

Leggi anche: Sesso, come cambia con la mezza età

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}