• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

446 visite

Malattie cerebrali e depressione spaventano un italiano su tre

Le prime preoccupano soprattutto gli over 65, il “male di vivere” è uno spauracchio per i 30-44enni

Un italiano su tre considera come seri motivi di preoccupazione per la sua qualità della vita le malattie cerebrali e la depressione. Lo rivela l’indagine dal titolo “Guarire è possibile, la rappresentazione sociale delle patologie tumorali e i problemi dei malati”, realizzato dal Forum per la Ricerca Biomedica insieme con il Censis.
Al dato si arriva sommando la percentuale di coloro che temono le malattie cerebrali (il 21,8%) a quella degli italiani preoccupati dalla depressione (l’11,4%). Tra i primi, la fascia di età che più avverte il timore è quella degli ultrasessantacinquenni; tra i secondi, quella compresa tra i 30 e i 44 anni.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}