• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.498 visite

Mal di schiena? Occhio a collane, orecchini e percing…

Il metallo può indurre dolore cronico, cattive posture e irrigidimenti muscolari

Hai mal di schiena? Attenzione agli orecchini in metallo.

Sembra un paradosso e molti di quanti stanno leggendo questo articolo si chiedono che nesso c’è tra un  monile, oggetto di decoro estetico della donna e da qualche tempo anche dell’uomo e quel fastidioso dolore   che nasce dalla colonna vertebrale.

Ed invece la medicina ha scoperto che il nesso c’è perchè quegli oggetti che fanno anche bene al look, potrebbero aprire le porte a dolore cronico della schiena. Così come i piercing e persino le otturazioni dentali, che notoriamente contengono sostanze metalliche indispensabili per la buona riuscita degli interventi odontoiatrici, ma che ugualmente espongono a questo rischio.

 

Leggi anche: Quando il mal di schiena è colpa dei denti

 

I danni che fa il metallo

Che il nesso esista e d è documentabile ne sono convinti gli esperti dell´Institute of Medical Engineering Physics dell´università di Cardiff (Galles), che per la prima volta avvalorano le tesi di un famoso chiropratico, Simon King, convinto che molti pazienti con questi problemi se ne possano liberare semplicemente non indossando bigiotteria metallica.

King sostiene che il sistema nervoso tenti automaticamente di allontanare le varie parti del corpo dal contatto con oggetti metallici perché potrebbero creare fastidi alla pelle: per questo, i muscoli compiono movimenti che, accumulandosi, provocano una reazione a catena che porta al dolore cronico.

Scegliendo ornamenti di materiale acrilico però, si smette di soffrire: “Nella mia esperienza, quando si rimuove la causa dell´irritazione”, assicura King, “i muscoli tornano nella loro posizione normale e il dolore scompare”.

 

Rischi il mal di schiena? Scoprilo con IL TEST

 

Si altera la simmetria del corpo

E i ricercatori gallesi si dicono d´accordo: “Se si ha un piercing o si indossano collane oppure orecchini in metallo”, dice Len Nokes, condirettore dell´Istituto di ingegneria medica, “si altera la simmetria del corpo e il modo in cui i muscoli sono attaccati fra di loro.

Ma rimuovendo l´oggetto estraneo si torna alla normalità. Purtroppo le conoscenze in questo campo sono infinite e bisognerà studiare a fondo il fenomeno, che sembra comunque avere basi scientifiche reali”.

 

Leggi anche: Le 3 regole fondamentali per salvarci dal mal di schiena

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}