• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

227 visite

L’ossessione della bilancia: il 10% degli italiani “ciccioni immaginari”

bilancia ossessione

Non basta calcolare l’indice di mazza corporea (IMC o BMI)

 

Fino a poco tempo fa il metodo per capire se dobbiamo dimagrireà o no era la misurazione dell’Indice di Massa Corporeaà (IMC) o come lo chiamano gli anglosassoni il Body Mass Index ( BMI), che è dato dal rapporto tra il peso e la statura elevata al quadrato. Se il risultato è inferiore a 25, siamo normopeso, se è superiore a 25 e inferiore a 30 in sovrappeso, se superiore a 30, siamo in piena obesità.

Saperlo, ci avverte cheà corriamo rischi per la salute, perchè correlazioni ormai consolidate dicono che chi è obeso, corre il rischio di ammalarsi di pressione alta, colesterolo alto, diabete di tipo 2, ed alla fine anche di morire per un infarto molto più di chi ha un peso normale.

Ma le ricerche recenti sono andate oltre: il BMI non dice tutto;à perchè se indica che siamo grassi, non ci dice come questo grasso è distribuito nel corpo. IL BMI A?’ senz’altro un indice applicabile alle persone normopeso e in sovrappeso, ma se vogliamo andare oltre eà scoprire il rischio di cadere nell’obesità dobbiamo misurare, non solo la massa grassa in rapporto alla statura, ma ancheà ancheà il grasso adiposo, quello cioA? che si accumulaà nel giro vita. Infatti, seà al primo indice si somma anche il secondo, il risultato puòà indicarci che il rischio di qualche malattia coronarica o dià subire guai maggiori al cuoreà è di gran lunga più alto.

à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à à Principali siti di accumulo di grasso ectopico

(Fonte: Fondazione Istituto Danone –
Elaborazione grafica da: Gastaldelli A and Basta G,2010-)

 

Come sapere se siamoà grassi davvero ? ( segue)

Bruno Costi
direzione staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}