• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.236 visite

Smettere di bere e di fumare: con l’ipnosi si può

Tutto quello che devi sapere sull’ipnosi per affrontare disturbi della personalità, fobie e dipendenze come quella dall’alcol e dal fumo.

Ci sono molte persone che soffrono di disturbi della personalità e fobie di ogni genere. Situazioni particolari che fanno vivere a chi ne soffre un disagio, che influenza negativamente la vita di tutti i giorni. Anche in questi casi, come per alcune patologie, l’ipnosi può rivelarsi di grande aiuto.
[correlata1]

Freud definiva l’ipnosi "l’oro dei poveri" perché dà la possibilità al paziente di raggiungere più rapidamente, e una spesa inferiore, gli stessi obiettivi che si possono raggiungere con la psicoanalisi. Vediamo nel dettaglio le diverse situazioni in cui l’ipnosi può fare centro:

  • nelle nevrosi d’ansia, soprattutto in quelle di tipo sociale, come la paura di parlare in pubblico;
  • nei casi di claustrofobia;
  • nei casi di agorafobia;
  • negli attacchi di panico.

[correlata2]
Non solo. Un altro campo di azione che dà buoni risultati è quella delle dipendenze, nello specifico in quelle da fumo e alcol, che possono essere associate a psicoterapie cognitivo-comportamentali; oppure nei disturbi dell’alimentazione come nella bulimia. In tutte queste condizioni, il terapeuta cerca di stimolare la capacità di autocontrollo della persona.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}