• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

4.009 visite

Lezioni di musica ai bambini? 6 consigli per genitori inesperti

Quando il bambino arriva a 5-6 anni, il dilemma del genitore è quale strumento deve imparare a suonare tuo figlio? Ecco 6 consigli per genitori.

Quando arriva il momento della fatidica scelta, intorno ai 5-6 anni  di età di tuo figlio, il dilemma per te che sei genitore è sempre lo stesso: quale lezione di musica  e quale strumento è più adatto? Pianoforte o chitarra ? Il punto è decidere che strumento musicale far imparare al bambino nella convinzione di sapere tutto mentre i consigli più importanti servirebbero proprio ai genitori che fanno la scelta.

Ecco allora 6 consigli che possono aiutare a fare la scelta giusta.

 

Leggi anche: A 3-4 anni la musica è solo un gioco

 

Come scelgono i genitori

 

I genitori spesso indirizzano i figli allo studio dello strumento da loro preferito quando erano ragazzi, o quello che suonano attualmente, ma la scelta dello strumento dovrebbe essere lasciata libera e istintiva.

Si può offrire al bambino di conoscere più da vicino le sonorità dei diversi strumenti, magari facendoli assistere a concerti di diversi generi musicali, ma non si deve obbligarlo a scegliere il pianoforte o la tromba.

Non solo. Non tutti i bambini devono, per forza, diventare musicisti. Già a 4, 5 anni il bambino è in grado di chiedere di suonare e deciderlo da solo e, se non decide nulla, i genitori devono abbandonare l´impresa. Sarebbe sbagliata un’imposizione perché, se il desiderio non parte da lui, si è già falliti in partenza, dal momento che, in ogni caso, dovrà affrontare momenti di noia e di frustrazione.

Lo studio della musica in genere, e di uno strumento musicale in particolare, va visto come percorso educativo, di rigore attraverso il quale si educa il bimbo a mantenere un impegno, ma se è un’imposizione il senso di frustrazione e di sconfitta è assicurato.

 

Leggi anche: L’esperto:” Lasciate scegliere lo strumento ai vostri bambini”

 

Come scegliere lo strumento musicale adatto a tuo figlio

Il bambino mostra interesse per la musica ma non è sempre facile trovare lo strumento giusto da proporre. Pressare il bambino nella scelta può essere solo controproducente. Ecco qualche consiglio:

  1. iscrivere il bambino a  un corso propedeutico di musica che gli permette di conoscerne tanti aspetti e i vari strumenti per poi scegliere a cosa è più interessato in modo spontaneo;
  2. assecondare la curiosità del bambino verso uno strumento piuttosto che un altro. Durante l´ascolto di brani musicali è probabile che il bambino chieda quale strumento sta suonando in quel momento, oppure potrebbe essere attratto dall´estetica dello strumento stesso;
  3. acquistare strumenti giocattolo da proporre al bambino e osservare quale effetto fa;
  4. se il bambino si mostrerà svogliato e interessato a un altro strumento andrà assecondato;
  5. il pianoforte è lo strumento  propedeutico per eccellenza perché premi un tasto e ottieni un suono, anche se è tra i complessi da suonare a livello professionale;
  6. attenzione! La scelta deve sempre partire dal bambino e non può essere un´imposizione perché questo potrebbe contribuire a negare lo sviluppo di un possibile interesse futuro.

 

Qual è lo strumento ideale per tuo figlio? Scoprilo con IL TEST

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}