• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

VIDEO – L’erotismo è donna? Ecco perché in libreria fa boom

La letteratura erotica spopola in libreria e piace sempre più alle donne. La scrittrice, la psicologa e l’editore spiegano le 3 ragioni del successo

Una volta la  letteratura erotica era fatta da uomini e per uomini. Ma da quando una decina d’anni fa una quindicenne di nome Melissa P. ha scritto un romanzo per spiegarci  che si può fare sesso plurimo ovunque, comunque, con chiunque senza piacere ma per piacere, l’universo femminile ha trovato il suo filone letterario e gli editori un ricco business.
Il successo della letteratura erotica femminile non si misura in quantità: i 100 colpi di spazzola di Melissa Panarello ha avuto un gran successo, ma anche con la metà del numero, le 50 sfumature di grigio di E.L James ne ha avuto anche di più.
Cambiano anche i gusti delle lettrici. In 20 anni,  sono cambiate le classifiche degli eroi maschili e dei luoghi della passione. L’uomo forte viene scalzato dal sottomesso, il romantico crolla mentre il sesso oggi vuole il lusso degli alberghi o il prestigio dei castelli e non più le angustie proibite dei conventi e delle prigioni.
Ma perchè la letteratura erotica piace tanto alle donne? Ecco  i pareri di chi se ne intende.
La scrittrice Sara Bilotti: “Il virtuale ha snaturato la pulsione erotica, la letteratura, che è senza immagini, gliela restituisce”.
La psicanalista Jessica Benjamin: “L’uomo forte e potente ci interessa ma se nella realtà non lo troviamo dobbiamo costruircelo nella fantasia lettararia“.
L’editore Gianfranco Borelli: “Con gli e-book la donna legge anche in metropolitana senza imbarazzi“.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}