• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.908 visite

Le 5 regole per troncare un amore estivo (e sopravvivere)

Secondo le statistiche 1 italiano su 2 torna dalle vacanze con alle spalle un amore estivo,palese o clan destino. Piccola guida per affrontare il rientro nella routine.

fine di un amore

Un amore estivo può essere più bello,  passionale, fresco, a volte anche pericoloso, soprattutto se  frutto di scappatelle, tradimenti o parentesi di libertà.

Ma a seconda di come vengono vissuti, possono anche essere dolorosi, soprattutto se finita l’estate, svanisce anche quell’amore che ci sembrava eterno e travolgente.

Se volete sapere quanti italiani sono interessati alla questione tenetevi forte perchè  un numero così alto non ve lo aspettereste mai. Per averne un’idea, pensate per un momento alle persone che avete incontrato oggi; poniamo per esempio 10. Ebbene, secondo le statistiche, cinque di queste sono nella situazione che stiamo per descrivervi:  cioè vi sorridevano,  parlavano come se nulla fosse, sembravano  i normali amici o colleghi di lavoro ma invece  stavano vivendo la tormentata o liberatoria fine di un amore estivo che  provoca dolore, delusione, vertigine  per chi è stato lasciato o , al contrario, libertà, liberazione, leggerezza e spensieratezza in chi  lascia.

 

Leggi anche: Come amare 2 persone allo stesso momento

 

Le storie d’amore finiscono 

 

Secondo un’indagine promossa da “Pasqua Vigneti e Cantine”, nel 74% dei casi le storie d’amore nate in vacanza  infatti non superano i due mesi di vita.

Il risultato? Un “mal d’amore” che potrebbe coinvolgere ben 1 italiano su 2 al rientro dalle ferie. E a sorpresa sono gli uomini a rischiare di più (54%), soprattutto tra i giovanissimi (64%) e i single di ritorno (58%).

Una malattia del cuore che nei casi più lievi può portare a depressione (87%), ansia (74%) e sbalzi d’umore (59%), in quelli più gravi addirittura disturbi alimentari (13%).

Con queste premesse è evidente che il problema non debba essere  sottovalutato ed è per questo motivo che abbiamo chiesto agli psicologi del Board di Staibene.it di stilare un elenco di consigli utili. Eccole.

 

Leggi anche: Bugie? Gli uomini ne dicono il doppio delle donne

 

Le 5 regole per gestire la fine di un  flirt estivo

Se non avete la  forza e la  pazienza di lasciare che il tempo, con la sua silenziosa nuvola di oblio faccia il suo corso  cancellando e l’esperienza vissuta,  ecco di seguito alcuni consigli utili  per sopravvivere alla fine di un amore estivo.

1.     Siate obiettivi: tutti , salvo eccezioni, sanno riconoscere un amore passeggero da una  relazione che potrebbe durare nel tempo.  nel caso vostro, cercate di essere obiettivi per capire cosa c’è di profondo nella relazione e cosa di occasionale o esteriore: in fondo sapevate già che quell’avventura aveva  la data di scadenza.

2.     Siate distaccati: la cosa migliore è quella di vivere consapevolmente la storia finché dura e poi tagliare i ponti in senso totale una volta rientrati dalle vacanze. Sul taglio netto dovete essere irremovibili.  Nessuna telefonata, nessun sms , nessuna e-mail, nessun contatto Facebook.  Il gradualismo in queste situazioni è un penoso strascico che rischia di  provocare tante inutili illusioni quanti inutili crampi di dolore.

3.     Meglio cominciare a riprendersi i propri spazi fin dagli ultimi giorni di vacanza in modo da evitare un’eccessiva sofferenza al ritorno.

4.     Siate previdenti: già da qualche giorno prima dell’addio definitivo riprendete in mano la vostra vita recuperando quegli spazi di autonomia e socialità che durante il flirt avevate deciso di occupare con il partner. Una serata in più  con gli amici di sempre per esempio, o un pomeriggio al mare con lui/lei  ma  uno in palestra da soli. E’ una  soluzione che renderà il distacco meno netto, quindi, meno doloroso.

5.     Siate aperti a nuovi incontri: cercate di conoscere nuove persone e abbracciare nuovi stimoli senza rinunciare nemmeno ad una cena tra amici. Le  occasioni di incontri o di nuove frequentazioni sono la soluzione migliore: un nuovo amore potrebbe essere dietro l’angolo!

 

Quanto soffri per amore? Scoprilo con IL TEST

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}