• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

630 visite

Le cure per l’infertilità maschile

Gli interventi più efficaci, sia farmacologici che chirurgici

Le cure per l'infertilità maschile

Le alterazioni dei valori normali degli spermatozoi possono essere dovute a: varicocele, infezioni, deficit ormonali o cause ignote. Se riconosciuti in tempo molti disturbi dell’apparato riproduttivo possono essere trattati e curati. Ma una volta stabilite le cause, quali sono le cure possibili? Le uniche cure farmacologiche che danno qualche risultato sono le terapie ormonali nei casi di ipogonadismo (cioè scarsa produzione di spermatozoi da parte dei testicoli) dovuto a un’insufficiente stimolazione ormonale.
Se è presente il varicocele, l’intervento, che consiste nel togliere le vene “sfiancate”, non aumenterebbe le capacità di concepire. L’intervento di varicocele è consigliato nei casi in cui c’è una quantità bassa di spermatozoi.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}