• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.580 visite

L’acido urico, il responsabile dell’infiammazione

L’acido urico, è la traccia che la gotta lasccia nel sangue: è una sostanza che deriva dalla trasformazione all’interno dell’organismo delle purine

L’acido urico, è la traccia che la gotta lasccia nel sangue: è una sostanza che deriva dalla trasformazione all’interno dell’organismo delle purine (la materia prima per la formazione di acido urico), è presente nell’organismo sotto forma di urato (in particolare di urato monosodico).

 

Leggi anche: Gli stili di vita per prevenire la gotta

 

Questo composto ha il problema di essere poco solubile per cui, quando la sua concentrazione aumenta, è facile che si formino dei cristalli che tendono a precipitare.
Quando ciò si verifica, all’interno di un’articolazione si produce una forte infiammazione che si manifesta con l’attacco di gotta.

 

Leggi anche: Come si cura la gotta

 

La solubilità dell’urato nel liquido presente nell’articolazione dipende, oltre che dalla sua concentrazione, anche da altri fattori, come la temperatura, l’idratazione, il pH e la presenza di proteine e altre sostanze.
Questi fattori aiutano a capire perché la gotta colpisce più facilmente l’articolazione dell’alluce che, essendo periferica, ha una bassa temperatura, perché gli attacchi avvengono di notte (nelle ore notturne si verifica una certa disidratazione all’interno delle articolazioni) e perché sono più facilmente colpite le articolazioni affette da artrosi (in cui è diminuita la presenza di particolari sostanze).

 

Leggi anche: Come si diagnostica la gotta

 

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}