• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

871 visite

Ciclo mestruale, perchè la coppia entra in crisi 1 volta al mese

La sindrome premestruale colpisce l’80% delle donne, che ne risentono anche nella vita sociale, lavorativa e scolastica. E con il partner non A? piA? la stessa cosa

Mal di testa, irritabilità, instabilità dellA?umore, alterazioni del sonno, gonfiore, stanchezza, calo del desiderioàsono alcuni degli effetti collaterali del ciclo mestruale che rendono difficili i rapporti di coppiaà almeno 1 volta al mese

I disturbi premestrualià infatti sono tra i più diffusi “dolori” femminili : colpiscono otto donne su 10, e per 43 italiane su 100 compromettono la vita sociale, per il 53% quella di coppia, per il 70% quella lavorativa o scolastica.

 

àLeggi anche: PerchA? le donne sono più irritabili al mattino

 

Una realtà che molte don ne ed i loro rispettivi partner conoscono assai bene ma che adesso trova anche nelle cifre una sua dimensione per così dire oggettiva.

Secondo un sondaggio condotto dalla Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO), su un campione di 743 donne e presentato a Venezia durante il XIII Congresso mondiale della International Academy of Human Reproduction, i dati infatti parlano chiaro.

 

Leggi anche: Sindrome pre-mestruale: il perchè dell’irritabilità

 

Dolori mestruali e lavoro

Dai dati emerge che per una quota non irrilevante di donne, i dolori premestrualià e mestruali sono un a fonte di dolore e menomazione che arriva fino al punto dià danneggiare l’attività lavorativa. Ma i numerià descrtivono una componenteà anche insospettabile di sopportazione.

“A? proprio vero che le donne sopportano: mi sarei aspettato unA?astensione dal lavoro ben più elevata, a fronte della quantità e dellA?intensità dei disagi che ci riferiscono , commenta il ……(segue)

 

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}