• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.794 visite

Mangiare d’estate: cosa mettere nel piatto quando fa molto caldo

Come regolarsi con la dieta nei mesi caldi, senza troppe privazioni e con qualche concessione al gusto

Tanta verdura, meglio se cruda
Gli esperti consigliano sempre di fare il pieno di verdura di stagione, soprattutto cruda, perché con la cottura si perde parte di acqua, sali minerali e vitamine. Ma quali cibi privilegiare? Ottimi passe-partout sono il succo di pomodoro, l’insalata di lattuga o indivia, le zucchine.

 

Gelato? Sì, grazie. Ma alla frutta
È un alimento eclettico e per tutti i gusti, può essere ideale per uno spuntino pomeridiano, ma può diventare un sostituto del pasto quando fa caldo e non ci si vuole appesantire, perché a seconda dei suoi ingredienti, possiede una buona dose di proteine, vitamine e minerali. Problemi di peso? Occhio alle calorie. Non tutti i gelati hanno lo stesso apporto calorico. Due palline di gelato artigianale alla frutta (80 g) possono apportare dalle 120 alle 180 calorie; la stessa quantità, ma di creme, può raggiungere anche le 300 calorie. In ogni caso non ci si deve far ingannare dal volume. Per capire quante calorie contiene il gelato è sempre necessario pesarlo. Come regolarsi con quelli confezionati? Basta leggere l’etichetta.

 

Sai mangiare sano d’estate? Scoprilo con IL TEST

 

 

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}