• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

7.690 visite

L’urologo: “Ecco la dieta salva prostata”

Un´alimentazione corretta può fare moltissimo anche contro il tumore più temuto dagli uomini, quello alla prostata. Prima causa di mortalità maschile, davanti al cancro del polmone e a quello del colon, questo tipo di tumore ha vissuto negli ultimi anni un’escalation di decessi. “Colpa degli stili di vita, che nel corso degli anni sono cambiati profondamente”, spiega il professor Mauro Dimitri, chirurgo urologo e Presidente della World Foundation of Urology. Nel suo ultimo libro, “La prevenzione del tumore della prostata: alimentazione e diagnosi precoce”, ha stilato consigli alimentari per difendersi dal cancro.

Mangiare male aumenta il rischio di cancro?
Sì, senza alcun dubbio. Soprattutto oggi che nell’alimentazione quotidiana si sono ritagliati uno spazio sempre più ampio le proteine, i grassi di origine animale, il fast food o quello che sarebbe più giusto chiamare junk food, il cibo-spazzatura.

La conseguenza?
Abbiamo abbassato le difese naturali, predisponendoci al sovrappeso, all’ipertensione, al diabete, alle patologie cardiovascolari più serie, al tumore del colon, ma soprattutto al tumore della prostata.

C’è una dieta ideale per proteggersi dal rischio tumore?
Basta cambiare abitudini a tavola. Non è necessario chissà quale sacrificio che vi faccia perdere il gusto della buona cucina. Ma solo una dieta sana, varia ed equilibrata, capace di apportare all’organismo tutte quelle sostanze utili per proteggerlo dal tumore più cattivo.

Facciamo qualche esempio.
Mangiare ogni giorno 2-3 porzioni di frutta, una tazza (o più) di verdura, a pranzo e a cena. E poi, assumere ogni giorno 30-35 grammi di fibre vegetali consumando quanta più frutta e verdura possibile, più una porzione di legumi o almeno 2 porzioni di cereali integrali.

Cibi da evitare?
Cereali, farine e zuccheri raffinati. Limitare insomma i cibi “bianchi” (pane, pasta, riso, salse di crema e torte). Moderare drasticamente anche il consumo di carne, latte e prodotti lattiero-caseari in genere.

Come la mettiamo con i grassi?
Il segreto è includere ogni giorno fonti di grassi “buoni” come il pesce azzurro, la soia, l’avocado e l’olio extravergine di oliva.

Come la pensa sul pomodoro, che pare abbia grandi proprietà anti-tumorali per la prostata?
È vero. Gli uomini dovrebbero farne largo uso: tre quarti di tazza di salsa, 350 ml di succo, 4 cucchiai e mezzo di concentrato.

E come regolarsi con le bevande?
Bere il più possibile tè verde: diversi studi scientifici hanno dimostrato la sua efficacia preventiva contro il tumore della prostata. Ma bisogna consumarne tantissimo, 3 tazze al giorno…


(Valentino Maimone)

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}