• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.868 visite

La dieta che ti fa vincere lo stress

Dalla colazione alla cena, il menu che ti fa rasserenare: i cibi che ti restituiscono tranquillità, tenendo lontani ansia e depressione.

Lo stress fa ingrassare. Lo dice la scienza: più siamo sotto pressione – per il lavoro, per la vigilia di un esame, per problemi di salute o familiari – più la propensione a un’alimentazione scorretta aumenta. E così, mangiando a orari sballati e in quantità eccessive, si finisce per ingrassare. A colpi di snack e condimenti, cibi troppo grassi o dolci (che ci danno l’impressione di soddisfare il palato e di conseguenza anche la mente), si rischia addirittura l’obesità. Come comportarsi, allora?

Il menu che ti dà serenità

La migliore dieta anti-stress è quella capace di essere anzitutto varia ed equilibrata, quindi di fornire tutte le sostanze necessarie per il benessere psicofisico della persona. Migliorando i sintomi dello stress, in particolare insonnia, ansia, problemi di digestione, irritabilità.

Ma ecco più nel dettaglio le caratteristiche di questa dieta.

  • Consuma tanta frutta e verdura, quanto più ti è possibile.
  • Mangia lentamente e mastica sempre con cura.
  • Prevedi 5 pasti al giorno: oltre a colazione, pranzo e cena, anche lo spuntino di metà mattina e la merenda a metà pomeriggio.

Leggi ancheStress da condominio: ecco che fare

  • La sera, prima di andare a dormire, è ok una bevanda calda (naturalmente che non sia eccitante!): il suo tepore stimola quella parte del sistema nervoso che favorisce il rilassamento. Sì anche a una caramella, un cucchiaino di miele, un pezzetto di strudel: gli zuccheri stimolano la produzione di serotonina, “l’ormone del benessere”.
  • Non eccedere con gli zuccheri raffinati, privilegia quelli naturali e quelli contenuti in frutta, latte e yogurt.
  • Limita il più possibile (ma sarebbe meglio eliminare del tutto) le bevande che contengono caffeina. Riduci il consumo di sale e di alcolici.
  • Tieni pure in casa qualche “cosa buona”, ma che abbia poche calorie: uno yogurt magro alla vaniglia, frutti di bosco, frutta frullata e congelata simile a un sorbetto, caramelle o chewing gum senza zucchero.


Il cioccolato è un caso a sé

E il cioccolato? Il latte caldo? Tutti gli altri cibi presunti apportatori di serenità?

Leggi ancheIl cioccolato? Meglio del sesso

Qualcosa di vero, sulla loro capacità di combattere lo stress, c’è: il cioccolato stimola il rilascio nel cervello della dopamina e di oppioidi che favoriscono la sensazione di piacere; il latte caldo contiene triptofano e melatonina, sostanze associate al sonno e al rilassamento (ma è più probabile che si tratti di effetto placebo dovuto al tepore o a memoria dell’infanzia).

Leggi anche: Le 5 bevande antistress

Ma resta il problema che spesso si tratta di alimenti che apportano troppe calorie.

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}