• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

899 visite

La congiuntivite virale (da un’infezione)

I SINTOMI – Se oltre a bruciore, arrossamento e fotofobia dovesse presentarsi anche secrezione mucopurulenta, è molto probabile che siamo di fronte ad una congiuntivite causata da un’infezione. I responsabili sono virus o batteri come Stafilococchi, Gonococchi o Streptococchi, che colpiscono spesso quando il sistema immunitario è indebolito. In questo caso la trasmissione avviene attraverso il contatto con un’altra persona colpita dallo stesso disturbo.

COME SI SCOPRE – Per l’oculista non sarà difficile risalire alla causa di questo tipo di infezione attraverso il racconto del paziente. In ogni caso, per essere certi che si è di fronte ad una congiuntivite ci si può sottoporre a un prelievo con un tampone con un po’ di muco. Questo verrà analizzato in laboratorio per individuare il tipo di virus o i batteri responsabili.

LE TERAPIE – Prima si ha la diagnosi, prima si potrà risolvere il disturbo. Solo l’oculista potrà darvi una risposta certa al vostro problema e consigliarvi gel o pomate a base di antibiotici per 5-7 giorni. In ogni caso valgono le regole fondamentali di igiene che riguardano tutti e tre i tipi di congiuntivite: tenere sempre gli occhi ben puliti ed evitare di scambiarsi gli oggetti personali come asciugamani o fazzoletti.

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}