• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.868 visite

La cipolla? Le 10 virtù per la salute del bulbo “bisex”

Tutte le virtù della cipolla e le 5 regole per mangiarla senza patire l’alito cattivo

Croce e delizia della cucina di tutto il mondo, la cipolla ha la rara capacità di associare in sé due caratteristiche di segno opposto: è energica, violenta, corroborante, “maschia”, se mangiata cruda; è delicata, raffinata, dolce, “femmina” se ingerita cotta.
Il punto è che se volete una cucina anche dietetica, dovrete mangiare la “Cipolla” rigorosamente cruda perché lei che è parente stretta dell’aglio (e la prova sta nel suo nome scientifico, Allium Cepa),  ha una caratteristica nutrizionale tutta particolare: se la mangiate cruda, apporta solo 26 calorie ogni 100 g; se viene bollita, diventa più energetica: 109 calorie.
E questo perchè alle alte temperature, gli zuccheri racchiusi nelle fibre vengono rilasciati in grande quantità con un accresciuto apporto complessivo di calorie.
In compenso, se  oltre a dimagrire soffrite un po’ di pressione alta e volete ridurre  il sale (cosa che fa bene a tutti, anche ai non ipertesi), la cipolla è il complemento ideale perché da sapore quanto basta a ridurre il sale da cucina.
Le proprietà nutrizionali della cipolla
Le cipolle contengono tanti sali minerali e vitamine (specie la vitamina C, ma anche E e quelle del gruppo B), poi oligoelementi (zolfo, ferro, potassio, magnesio, fluoro, calcio, manganese e fosforo) e flavonoidi.
Le proprietà benefiche della cipolla
La cipolla può essere considerata un valido aiuto per la salute.
Ecco i vari utilizzi che se ne possono fare da un punto di vista delle sue proprietà benefiche per l’organismo.
  1. E’ un buon espettorante: lo sciroppo di cipolla con un po’ di miele è un rimedio ideale per alcune affezioni respiratorie.

 

Leggi anche: Malattie respiratorie, è emergenza

 

  1. Decongestiona la faringe: i gargarismi con brodo di cipolla sono molto utili in caso di infezioni delle alte vie respiratorie.
  2. Abbassa la pressione, è diuretica e depurativa.
  3. Fluidifica il sangue e facilita la circolazione.
  4. E’ vermifuga, specie se mangiata cruda.
  5. Abbassa il livello di glucosio nel sangue.
  6. Facilita la digestione e l’assimilazione del cibo, ma è sconsigliata a chi soffre di iperacidità e di ulcera gastroduodenale persistente.
  7. Disintossica il fegato e stimola il metabolismo.
  8. Riequilibra la flora intestinale.
  9. Stimola la produzione del sangue, apportando ferro e oligoelementi.
  10. Previene l’arteriosclerosi grazie ai polifenoli che contiene, in particolare la quercetina.

 

Leggi anche: Intestino, perchè la flora intestinale è una barriera ai malanni di salute

 

Come scegliere le cipolle

Le cipolle migliori hanno una forma …..(segue)
Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}