• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

6.047 visite

La postura a tavola: braccia, gomiti e gambe

L’educazione si vede a tavola: come dare una buona impressione di sè

la postura a tavola

Nelle antiche famiglie aristocratiche italiane, vigeva un principio infallibile per decifrare a prima vista l’educazione dell’ospite. E si diceva che “l’educazione  di una persona si vede a tavola”.

Cosa intendevano dire principi, conti, marchesi e baroni di altri tempi?

Intendevano semplicemente dire che è dal modo in cui una persona siede a tavola, dalla sua compostezza, dal modo di mangiare, di levare un bicchiere, di portarlo alla bocca e di sorseggiare, che si vede l’estrazione sociale di una persona, l’educazione che ha ricevuto in famiglia, se in sintesi è educata o no.

L’antica nobiltà non dava rilevanza  tanto al censo dell’ospite ma alla sua signorilità ed alla sua educazione. Nel senso che l’ospite  sarebbe potuto essere anche ricchissimo, ma per i canoni dell’educazione nessuna ricchezza avrebbe mai potuto elevare al rango dell’educazione chi poggia i gomiti a tavola o sorseggia una minestra calda succhiandola dal cucchiaio con un inaudito rumore.

Ebbene, la società italiana non è più quella scandita dalle antiche classi sociali, ma poichè la convivialità resiste sia alla storia, alle rivoluzioni ed alle tecnologie, il Galateo della tavola è  forse rimasto l’unico vero specchio dell’educazione moderna.

 

Come evitare brutte figure a prima vista

Se non volete fare una cattiva figura al momento di sedervi a tavola, è bene che sappiate quale deve essere la postura corretta. Il Galateo di Monsignor della Casa detta alcune regole precise anche su come tenere mani, braccia e gambe.

 

Al momento di sedersi

  • mai prima della padrona di casa;
  • non stare troppo lontani o vicini dal tavolo.

 

Come tenere braccia e gambe

  • non tenere i gomiti sul tavolo: la posizione corretta è tenere appoggiato il solo polso sul bordo del tavolo;
  • i gomiti saranno il più vicino al busto;
  • quando si beve o si mangia il braccio non dovrà mai alzarsi lateralmente;
  • non tenere le mani appoggiate sulle ginocchia tra una portata e l’altra;
  • non distendere mai le gambe sotto il tavolo fino a toccare l’altro commensale, né accavallate, ma vanno incrociate sotto la propria sedia.
  • si inizia a mangiare il prima solo dopo che è stata servita una vivanda;
  • non passare con il piatto davanti al vicino per offrire ad altri il vostro piatto.
Tag:
Redazione Staibene
  • Galateo: come assegnare i posti a tavola - Staibene.it Rispondi
    2 anni fa

    […] Leggi anche: La postura a tavola: gambe, braccia e gomiti […]

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}