• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.477 visite

Invecchiamento precoce, il perché nelle donne

Se lei è ansiosa dimostra 6 anni in più di chi non lo è

L’invecchiamento delle donne ha un perché che pochi conoscono e che se fosse obbligatorio scriverlo nelle etichette di qualsiasi prodotto cosmetico, non ne farebbe vendere più nemmeno uno, dal momento che creme unguenti, maschere ed alimentazione non c’entrano un granchè.

Il fatto è che l’invecchiamento, almeno nelle donne, ha una origine che  sta dentro di noi e dipende dal nostro  per cosi dire ” umore” .

Volete saperne di più?

Gli uomini più in vena di cattiverie, diranno che è una missione impossibile. Eliminare l´ansia dalle prerogative femminili, invece, non solo si può, ma è un obiettivo molto più importante di quello che pensiamo.

Già, perché oltre a compromettere l´equilibrio psicofisico, porta con sé una conseguenza che nessuna donna accetterebbe mai di buon grado: l´invecchiamento precoce.

Di sicuro, più rapido rispetto a quelle persone che ansiose non sono.

 

Leggi anche: L’invecchiamento? Si potrà fermare

 

Lo studio
La calma, insomma, mantiene giovani. È quanto dimostra una ricerca pubblicata sulla versione online della rivista scientifica “PlosOne”, condotta dal Brigham and Women´s Hospital di Boston (negli Stati Uniti).

Secondo i ricercatori le donne affette dalla forma più comune di ansia, cioè quella fobica, avrebbero i telomeri più corti.

I telomeri sono la parte terminale del Dna, proteggono il materiale genetico da danneggiamenti e il loro progressivo accorciamento è associato all´invecchiamento cellulare: averli più corti è sintomo del fatto che l´invecchiamento cellulare avviene prima.

Per arrivare a questi risultati sono stati esaminati i campioni di sangue di 5 mila donne di età compresa tra i 42 e i 69 anni, a cui sono stati anche somministrati dei questionari relativi ad eventuali forme di ansia fobica.

 

Quanti anni dimostri? ( per lei) Scoprilo con il Test

 

I risultati
Ne è emerso che ad alti livelli di ansia corrispondevano telomeri più corti: in particolare la differenza tra una donna ansiosa e una non ansiosa in termini di invecchiamento cellulare è stata quantificata come pari a 6 anni.

“Molte persone si chiedono se e come sia possibile che lo stress possa farci invecchiare più rapidamente”, spiega la dottoressa Olivia Okereke, che ha condotto lo studio.

“Il nostro lavoro mostra una notevole connessione tra una comune forma di stress psicologico, l´ansia fobica, e un meccanismo plausibile di invecchiamento precoce”.

Ciò che lo studio non dice è se lo stesso meccanismo  esercita gli stessi effetti anche negli uomini.

 

Leggi anche : Le 9 regole per sapere quanti anni dimostri

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}