• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

892 visite

L’amore di mamma fa i figli cervelloni

Se la madre è molto amorevole, i bambini diventeranno più intelligenti

Altro che figli mammoni, incapaci di provvedere a se stessi senza il sostegno della madre. Arriva uno studio scientifico che rivoluzionerà tutte le teorie alla base del concetto di “bamboccioni”: i bambini che in età prescolare godono di cure particolarmente attente da pare delle mamme, sviluppano un ippocampo più grande. Questo significa che maturano in modo più accentuato un´area del cervello essenziale nella risposta all´apprendimento, alla memoria e allo stress.
“Si tratta del primo studio che lega gli accudimenti materni allo sviluppo strutturale di una regione chiave del cervello”, ha detto Joan Luby, autore della ricerca e docente di psichiatria presso la Washington University School of Medicine di St. Louis (negli Stati Uniti). “La nostra ricerca fornisce una prova molto affidabile dell´importanza di coltivare in anticipo lo sviluppo del cervello e potrebbe avere enormi implicazioni per la salute pubblica”.

 

Adolescenza, tuo figlio vuole il motorino: e ora?

 

Lo studio
Nello studio i ricercatori hanno condotto un esperimento in cui dei bambini dai 3 ai 6 anni si sono trovati in una situazione frustrante. I bambini e le loro madri sono stati lasciati in una stanza con un pacchetto dai colori molto vivaci. Ai bimbi è stato detto di poter aprire il regalo ma solo dopo che la loro mamma avesse portato a termine una serie di forme. I ricercatori hanno osservato come le madri e i loro bambini hanno gestito questa situazione, pensata proprio allo scopo di replicare i fattori di stress tipici della quotidianità (in cui una mamma non può assecondare in ogni momento le richieste del figlio).
I casi in cui le madri hanno offerto rassicurazione e supporto al loro bambino, sono stati classificati sotto la categoria di “accudimento”. I casi in cui le madri hanno ignorato il bambino o lo hanno duramente rimproverato, sono stati valutati diversamente. A distanza di anni, quando i bambini hanno compiuto dai 7 ai 10 anni, i ricercatori hanno effettuato delle scansioni con risonanza magnetica al cervello di 92 dei ragazzi che hanno partecipato all´esperimento. Nei bambini con le mamme rientrate nella categoria “accudimento” è stato riscontrato un ippocampo più grande del 10% rispetto ai ragazzi rientrato nell´altra categoria.

 

 

Adolescenza, tuo figlio vuole il motorino: e ora?

Gli effetti dell´amore sul cervello
Lo studio è stato pubblicato nella versione online della rivista scientifica “Proceedings of the National Academy of Sciences”. “Decenni di ricerche avevano suggerito l´importanza di un caregiver particolarmente amorevole – che si tratti di mamma, di papà, di nonni – ai fini delle sviluppo emotivo e comportamentale del bambino”, ha detto Luby. Studi sui roditori hanno mostrato un collegamento tra gli attributi fisici del cervello e madri “nutrici”.
“Questo studio, tuttavia, fornisce prove concrete circa il fatto che una regione chiave del cervello è più sana e ben sviluppata nei bambini che ricevono un più ricco accudimento”, ha concluso Luby.
Nello studio, i ricercatori hanno escluso i bambini che soffrivano di depressione o altri disturbi psichiatrici in grado di influenzare la dimensione dell´ippocampo. Robert Myers, docente di psichiatria e comportamento umano presso l´Università della California – Irvine School of Medicine, ha sottolineato che “questo studio dimostra come l´ambiente possa influenzare gli aspetti strutturali del cervello”.

Cani e gatti sono come i figli? Ecco la risposta

 

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}