• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

3.012 visite

Insalata russa? Come renderla dietetica in una sola mossa

Insalata russa? Come renderla dietetica in una sola mossa: basta sostituire la maionese con un condimento altrettanto appetitoso ma dietetico.

insalata russa

Chi non conosce l’insalata russa? E’ uno dei piatti più noti e serviti al mondo per una serie di ragioni: perchè è un piatto sano, composto prevalentemente da ortaggi cotti; perchè si conserva a lungo se conservata in frigo; e infine perchè – lo dicono soprattutto i cuochi – è tra quelli che si possono preparare per tempo e servire senza necessariamente ricorrere alla cottura dell’ultimo istante, ciò che la rende il piatto d’ordinanza per pranzi in piedi, banchetti e riunioni conviviamo con tante persone.

 

Ma c’è un “ma”, che finora ha reso l’insalata russa un piattoo non sempre amato da chi ha problemi di peso: il condimento essenziale per darle sapore ma anche per guarnirla è la maionese, alimento controindicato per la dieta ma, soprattutto, esposto al rischio di contaminazioni alimentari (per esempio la salmonella), soprattutto quando fa caldo, e cioè nella stagione in cui l’insalata russa viene servita di più.

Ebbene, i ricercatori che hanno pubblicato un dettagliato articolo sull’Asia Pacifica Journal of Clinical Nutrition , aiutano a capire perchè l’insalata russa fa bene alla dieta ed alla salute e noi vi diciamo come sostituire la maionese e inserire questo piatto nella vostra dieta estiva.

 

 

Leggi anche: Stravizi in vacanza, talvolta si può

 

Le virtù salutari dell’insalata russa.
Tutto nasce dalla scoperta che i ricercatori hanno pubblicato sull’Asia Pacifica Journal, dalla quale emerge che alcuni ortaggi mangiati freddi hanno una componente più che doppia dei cosiddetti “amidi resistenti”, rispetto a quanti ne contengono se mangiati caldi.

Se osserviamo gli ingredienti dell’insalata russa, piatto tipico da mangiare freddo, cioè carote, patate, piselli, erba cipollina, cotti e poi lasciati freddare conditi e serviti, ci rendiamo conto sono esattamente quelli citati nello studio e dunque farebbero dell’insalata russa il trionfo della dieta e del cibo estivo salutare se fosse risolto il problema della maionese.

La ragione è nella capacità che ha questo particolare tipo di amido contenuto negli ortaggi, di resistere alla digestione e arrivare nell’intestino con tutte le sue proprietà intatte per poi combinarsi con la flora batterica, sviluppando un processo virtuoso che brucia i grassi, attenua l’effetto ingrassante e protegge anche il colon da malattie degenerative.
Leggi anche: Pasta fredda e insalata di riso ideali per la dieta grazie agli “amidi resistenti”.

 

 

Ecco il segreto dell’insalata russa “light

Le proprietà dietetiche e brucia-grassi potrebbero però essere messe in pericolo dal condimento principe dell’insalata russa: la maionese. I nutrizionisti di Staibene hanno rivisitato il poatto ed hanno accertato che la maionese può essere utilmente sostituita con lo Yogurt.
E’ consigliabile lo yogurt bianco magro, ricco di calcio e povero di grassi, la base ideale per amalgamare le verdure ed anche facilmente digeribile. Utilizzarlo rende l’insalata russa light anche per l’intestino e non solo dal punto di vista delle calorie.

 

Ingredienti per 2 persone: 

Calorie totali: 209 Kcal / Calorie a porzione: 104 Kcal
100 g di carote;
100 g di patate;
100 g di piselli;
1 cucchiaio di yogurt greco magro;
½ cucchiaino di senape in grani;
1 cucchiaino di aceto;
1 cucchiaino di aceto di mele;
erba cipollina;
sale;
pepe;
crostini di pane

 

Leggi anche: Sicurezza alimentare:  cosa mangiare e non mangiare per evitare infezioni intestinali

Bruno Costi

Direttore Responsabile Staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}