• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.356 visite

Influenza, rischio triplo se non ci si vaccina

Giovani molto più esposti alla malattia, anche perché tendono a trascurarne i sintomi. Tutte le istruzioni per la prevenzione e la vaccinazione che va fatta tra novembre e dicembre

Influenza, rischio triplo se non ci si vaccina

Alla fine di novembre comincerà ad essere tardi per vaccinarsi contro l’influenza. Ma probabilmente questa notizia servirà a convincere gli ultimi irriducibili della “non prevenzione” contro il pericolo pubblico numero uno per la salute durante la stagione fredda.

Chi non si vaccina corre un rischio triplo di ammalarsi di influenza rispetto a chi è vaccinato: lo dimostra uno studio dell´Istituto epidemiologico britannico, secondo il quale i giovani, per i quali non è raccomandata la vaccinazione, si ammalano tre volte di più dei genitori vaccinati. Infatti, su 100 mila persone tra i 15 e i 44 anni, il 54,4% ha già avuto l´influenza, contro il 18% degli “over 65” anni.

Secondo le autorità sanitarie britanniche, è proprio il vaccino a fare la differenza, ma va tenuto in considerazione anche il fatto che i giovani tendono a trascurare i primi sintomi e continuano ad andare a scuola e al lavoro, mentre gli anziani sono più attenti alla salute.

 

Come si previene l’influenza

Per i soggetti a rischio l’azione di prevenzione raccomandata è il vaccino.

Per tutte le altre categorie di persone , il modo più efficace, pratico ed economico per prevenire l’influenza è seguire le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e dell’ECDC che sono le seguenti: Leggi

 

Vaccino, istruzioni per la prossima epidemia

Ma chi deve vaccinarsi? E quando conviene farlo?  Qui puoi leggere tutte le informazioni che ti servono. Leggi

Scopri se rientri ta le categorie che devono vaccinarsi obbligatoriamente.

VaccinometroFai il Check up 

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}