• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

873 visite

Impiantato il primo cuore artificiale tutto italiano

Realizzato dal Cnr, servirà  a far vivere un paziente tedesco che soffriva di un grave scompenso cardiaco

Porta idealmente il marchio “made in Italy” il cuore artificiale impiantato in un paziente tedesco di 68 anni operato nell’università di Bochum, in Germania. L’organo è il primo interamente realizzato nel nostro Paese, nell’Istituto di Fisiologia clinica del Cnr a Pisa, grazie all’azienda NewCorTec. Chiamato BestBeat, il cuore batte in un paziente tedesco di 68 anni che soffriva di un grave scompenso cardiaco.
L’intervento “costituisce il punto di partenza della sperimentazione clinica del cuore artificiale italiano”, ha detto Luigi Donato, direttore dell’Istituto di fisiologia clinica del Cnr di Pisa e presidente della NewCorTec, considerato il “papà” del dispositivo. La sperimentazione continuerà nei prossimi mesi con gli ulteriori impianti in Francia e nei centri italiani, in attesa dell’autorizzazione del Ministero della Salute.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}