• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.439 visite

Il bimbo piange? Una ricerca universitaria ha trovato la soluzione

Meglio non confortarlo subito, in modo che si calmi da solo

Non prima dei 7 mesi

I risultati di questi sforzi saranno molto positivi, o almeno cosi´ dimostra la ricerca pubblicata sulla rivista scientifica “Pediatrics”, che coinvolto 326 bambini australiani. I bimbi sono stati seguiti dall´età di sette mesi fino ai sei anni: alla metà dei genitori sono state insegnate tecniche per farli addormentare da soli e gli studiosi hanno poi esaminato i comportamenti e le relazioni che i piccoli riuscivano a stabilire con gli altri.

Ne è emerso che i bimbi che sono stati lasciati piangere per un po´ e addormentarsi da soli avevano meno problemi a relazionarsi correttamente con gli altri rispetto a chi invece era stato sempre subito confortato dai genitori.

Le tecniche, però, ricordano gli studiosi, vanno applicate solo dai sette mesi in poi. Prima è meglio non provarci, perché il piccolo soffierebbe troppo.

 

Leggi anche: Come  i genitori devono accompagnare lo sviluppo dei bambini

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}