• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.538 visite

Il bagno in vasca, come preparare quello ideale (e quando fa freddo)

Quello che devi sapere per rilassarti, disintossicarti, ricaricarti

La vasca da bagno è il più classico dei momenti “tutto-per-me”, una pausa di rilassamento totale, una ventina di minuti perfetti per disintossicarsi e per ricaricarsi.

Una volta esisteva solo lui e il “concorrente”, ovvero la doccia, non era in primo piano nelle scelte dell’igiene personale. Poi, lentamente ma inesorabilmente, è iniziata la riscossa della doccia  sia per ragioni di spazio (le abitazioni si sono fatte sempre più piccole e di conseguenza anche le sale da bagno, con minor spazio per la vasca), sia per ragioni di rapidità e praticità (la doccia è immediata, il bagno in vasca è quasi un rito che richiede tempo e predisposizione a coccolarsi un po’), sia infine anche per ragioni di igiene (la vasca presuppone di restare immersi nell’acqua reflua, almeno per il tempo strettamente necessario a rialzarsi, mentre la doccia no).

Ma ora le cose stanno cambiando  di nuovo e, complice anche un  crescente bisogno di relax, almeno per alcune situazioni e persone,  il bagno in vasca  sta rioccupando il posto che merita tra le scelte personali;  soprattutto perchè mentre di doccia c’è un solo modo di  farla,il bagno in vasca può assumere tanti volti diversi, tutti benefici. Vediamoli insieme.

 

Leggi anche: Vuoi relax e salute? Come scegliere le terme giuste

 

Il vero bagno rilassante

1) Immergetevi per una ventina di minuti in acqua a 38° in cui avrete sciolto qualche goccia di essenza di verbena. Otterrete maggiori benefici la sera, prima di andare a dormire.

2) Versate nella vasca 2 cucchiai di miele emulsionati con 2 gocce di olio di arancio, 2 di camomilla e 2 di lavanda.

3) Funzionano bene anche le proprietà sedative della menta piperita: 3-4 gocce diluite nella vasca stabilizzano il sistema nervoso e calmano coliti e disturbi gastrointestinali legati allo stress.

 

 

Il bagno per ricaricarsi

1) In acqua poco più che tiepida (36°) versate un infuso concentrato di radici di ginseng: gli effetti tonificanti di questa pianta erano conosciuti già nella Cina di duemila anni fa.

2) Preparate da soli un bagnoschiuma da versare nella vasca: in un flacone da 100 ml di sapone di Marsiglia, aggiungete un cucchiaio di aceto di mele, 3 gocce di olio essenziale di menta, 2 di limone e 2 di geranio. Rimanete a mollo per 15-20 minuti.

3) Per riattivare la circolazione, eliminare i gonfiori e recuperare vigore, immergetevi per una ventina di minuti in acqua a 38° con mezzo chilo di sale marino integrale, 5 gocce di olio essenziale di pistacchio, 5 di ginepro e 5 di rosmarino.

 

Il bagno riposante

1) Versate nella vasca piena di acqua calda (38°) 2-3 cucchiai da tavola di bicarbonato. E rimanete immersi per 15 minuti.

2) Sciogliete in acqua calda mezzo chilo di sale marino integrale con 4-5 cucchiai di alghe in polvere come Ficus o Laminaria. Durate ideale del bagno: 20 minuti.

3) Spargete nella vasca di acqua calda una o due manciate di fiori di millefoglio, rilassanti e decongestionanti. Potete anche aggiungere un litro di decotto di avena, che ha proprietà emollienti e rinfrescanti.

 

Leggi anche: Idee relax per il fine settimana

Tag:
Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}