• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

7.838 visite

Il sedere grosso? Addio vergogna, per le donne ora è un sex symbol

Il sedere grosso? Addio vergogna, per le donne ora è un sex symbol

sedere grosso

Il sedere grosso? Per le donne una volta era una vergogna da nascondere, con quelle felpe intorno alla vita per sentirsi più a loro agio e celare quel lato B agli occhi degli uomini e delle altre donne.

Ma in questa strana estate 2017, che cambia molti luoghi comuni, ecco che il corpo a clessidra, con i glutei gonfiati come palloncini all’elio diventa un chiaro oggetto di desiderio. Che lo fosse per gli uomini è noto da tempo ma che lo diventasse anche per le donne è la vera novità di quest’anno.

 

Come nasce la moda del sedere grosso

Madrina della neo moda è manco a dirlo la onnipresente Kim Kardashian che, ad onor del vero ha chiesto ed ottenuto le scuse del New York Times, che aveva accostato suoi augusti glutei, davvero monumentali, a quelli di un altro monumento del lato B la famosa “venere ottentotta” che fu schiavizzata e resa un fenomeno da baraccone per le sue natiche prominenti agli inizi dell’800. Il quotidiano Usa, in realtà, voleva osannare e non deprezzare, ma l’accostamento della Kardashian alla ragazza turca affetta da steatopigia finita prostituta e morta di sifilide a soli 25 anni è stata ritenuta infamante. Da cui le scuse.

 

Leggi anche: Anche il lato B è una zona erogena

 

Una rivoluzione estetica

Le prime immagini di sederi pronunciati sono cominciate a circolare un paio d’anni fa sotto il titolo di “Belfie”, ovvero i selfie del “lato B”, ed anticipavano quella che sarebbe diventata una vera e propria rivoluzione estetica. Una ricerca pubblicata dal Daily Mail documenta che nel Regno Unito c’è stato un aumento del 300% della riduzione del grasso sull’addome redistribuito poi tra bocca e fianchi.

Dice il prof Renato Calabria al Corriere della Sera, chirurgo plastico che lavora tra Beverly Hills, Milano e Roma che l’operazione è in cima alla lista dei desideri di molte donne.

 

Come ingrossarsi il sedere ad arte

L’ingrossamento del sedere non è una cosa semplice. Occorre aspirare il grasso dalle zone adipose, trattarlo e poi iniettarlo nuovamente nei glutei. Ma non basta: per avere un buon risultato non basta ingrassare le natiche occorre anche scolpirle per dare loro quella forma che molte donne affidano ai collant push up. Dunque occorre una liposcultura dei fianchi adiacenti ai glutei ed alle gambe.

 

Leggi anche: Come rassodare il sedere con 4 esercizi

 

Dieta dimagrante addio?

Il paradosso è che dopo aver inseguito per anni diete dimagranti dirette a ridurre il grasso, con la delusione di molte donne di sciuparsi in viso ma senza intaccare quel troneggiante di dietro, ora la ruota gira al contrario. A molte pazienti viene chiesto di mettere su un po’ di peso per avere grasso da aspirare. I chirurghi estetici raccomandano attenzione perchè l’operazione non è reversibile e può mettere a rischio la vita se fatta in condizioni sanitarie precarie.

Secondo la società Internazionale di medicina estetica nel 2015 sono stati fatti 320 mila interventi di sollevamento dei glutei. E chi ce li ha di natura li esibisce, anche se questa libertà – dice il prof. Calabria – ha portato a tanta gente grassa in più”.

Tag:
direzione staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}