• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.802 visite

Il linguaggio del volto – Passarsi la lingua sulle labbra

Chi lo esegue trova gradevole o attraente un oggetto

passarsi la lingua sulle labbra

Come viene eseguito

La lingua si muove con un guizzo o con un movimento più lento sul labbro superiore.

Quando possiamo osservarlo

Nelle situazioni in cui chi lo esegue trova gradevole o attraente un oggetto, una scena, un argomento di conversazione o una parola. il più delle volte, non sono le parole in sé a suscitare l’atto, quanto invece le rappresentazioni mentali che evocano. Per intenderci, supponiamo di pronunciare il nome “Maria” difronte a qualcuno che è innamorato di una donna di nome Maria; questi, nel raffigurarsi l’immagine di lei, può passarsi la lingua sulle labbra.

Che cosa significa

Quest’azione può essere inquadrata nella categoria dei gesti adattatori, vale a dire quei gesti che vengono eseguiti per soddisfare bisogni primari e che nel corso del tempo sono stati stilizzati per essere utilizzati in contesti diversi da quello originario. Di questo in particolare è probabile che la funzione primordiale fosse quella di ripulire le labbra dalle più minute particelle di cibo. In seguito il gesto fa la sua ricomparsa sotto forma di un’esecuzione parziale, per esprimere il gradimento per stimoli che nulla hanno a che fare con lalimentazione, ma che mentalmente vengono associati al piacere di un pasto succulento.

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}