• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.103 visite

I sintomi del colpo di frusta: 2 campanelli d’allarme

Una volta che il trauma si è verificato, come capire se abbiamo subito un vero e proprio colpo di frusta oppure no? Ecco i sintomi a cui fare attenzione.

Una volta che il trauma si è verificato, come capire se abbiamo subito un vero e proprio colpo di frusta oppure no? Affidarsi alle sensazioni del momento non è risolutivo, perché immediatamente dopo il trauma non sempre si avverte dolore né ci si rende bene conto di aver subito un colpo di frusta.
Bisogna allora fare attenzione ai primi, veri campanelli di allarme che potrebbero indicare la presenza del problema. Vediamo che cosa è importante sapere e a quali fattori bisogna guardare con più attenzione.

 

Leggi anche: Gli esercizi per prevenire e curare il “colpo di frusta”

 

1) Di solito, i sintomi di un colpo di frusta variano in base all’intensità dell’urto: la persona può avvertire un forte dolore cervicale, che interessa la zona del collo e che spesso finisce per coinvolgere anche le aree vicine.

2) Il dolore, che può manifestarsi anche a distanza di tempo dall’incidente (talvolta perfino 24-48 ore dopo), non è comunque l’unico segnale del problema. Spesso si manidestano infatti anche rigidità del collo e altri piccoli disturbi come per esempio la nausea, le vertigini, altri formicolii.

 

Leggi anche: I 4 esercizi facili che risolvono il “Colpo di Frusta”

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}