• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.997 visite

I contenitori ideali per conservare in frigo

L’ideale sarebbe poter riporre in frigorifero ogni alimento in un contenitore diverso, in modo da conservarlo al meglio, evitando scambi di batteri e mantenendo il frigo pulito più a lungo.
Ma questo – per pigrizia, superficialità o altri motivi vari – non sempre è possibile. E allora, eccovi intanto un elenco di tipologie di contenitori da usare.

I contenitori ermetici. I migliori sono quelli in vetro, che si possono sterilizzare e garantiscono l’igiene e la protezione dai batteri.

La plastica. Fogli, sacchetti o contenitori, danno tutti buone garanzie igieniche. I materiali in plastica adatti a confezionare il cibo, infatti, sono stabiliti per legge e accompagnati dalla dicitura “per alimenti” o dal disegno di un bicchiere e una forchetta stilizzati. I fogli, però, non si devono usare per coprire cibi grassi o contenenti alcol, perché potrebbero rilasciare sostanze tossiche.

I fogli di alluminio. Non essendo trasparenti, proteggono il cibo anche dalla luce. Molto indicati per alimenti grassi (per esempio il prosciutto o le bottiglie d’olio), che con la luce possono ossidarsi facilmente.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}