• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.307 visite

Mangiare d’estate, i 7 errori che pesano di più

Sapere quali sono i 7 errori tipici della tavola estiva, anche quando siamo rientrati dalle vacanze, è la precondizione per non continuare a prendere peso. Eccoli uno per uno.

mangiare_in_estate

Sono 7 e tutti pesanti e sono gli errori  alimentari che pesano di più nel nostro mangiare d’estate. E sapere quali sono, anche quando siamo rientrati dalle vacanze, è la precondizione per non continuare a prendere peso anche quando siamo rientrati dalle ferie.

La ragione è che gli italiani che tengono il proprio peso sotto controllo sono solo 1 su 3,  ma solo in certi periodi dell´anno, quelli più “critici” (subito dopo le feste, alla vigilia della prova costume…). Di fatto, non appena al mare oppure in montagna, con la famiglia o gli amici, l´italiano doc cede alle tentazioni del gusto senza pensare alla bilancia.
A scattare la fotografia e a mettere in guardia sui 7 errori che si fanno in vacanza è l´Osservatorio Nestlé-Fondazione Adi.

 

Leggi anche: Gli errori da evitare a tavola con i bambini

 

Sfruttare l´estate
In realtà, il periodo estivo sarebbe il momento ideale per migliorare lo stato di salute fisica e mentale per sottoporre l´organismo a stimoli diversi e riattivare così il metabolismo assopito. Di seguito, in sintesi, i sette errori da evitare durante le vacanze per appagare il gusto senza far salire troppo l´ago della bilancia:

1. Sì a una colazione piuttosto abbondante ma senza saltare il pranzo. In questo modo non si rischia di abbuffarsi a cena, pasto che dovrebbe prediligere pietanze più leggere.

2. Preferire insalate ricche di verdure di stagione come zucchine, cetrioli, peperoni e melanzane, accompagnate da una porzione di carboidrati, ad esempio mais o patate e una di proteine come il tonno o la mozzarella.

3. Premunirsi di abbondanti scorte d´acqua e bevande analcoliche, ma anche porzioni di frutta che dissetano ristorando.

4. Non esagerare con gli alcolici e non ingozzarsi con troppi salatini, patatine e tramezzini.

 

Leggi anche: Street food, guida per mangiarne senza rischi

 

5. Evitare fritti, pizze molto farcite e apertivi troppo ricchi.

6. Evitare di mangiare troppo spesso il gelato dopo cena e preferire altri momenti della giornata per godersi un cono o una coppetta.

7. Ricordarsi che l´attività fisica non va in vacanza, continuare dunque a praticare sport.

 

Leggi anche: Diabete, quanti errori a tavola

 

“Variare l´alimentazione è, di fatto, il primo passo per aiutare il nostro metabolismo a ´cambiare vestito´ e una buona abitudine per sentirsi più in forma senza rinunciare a quello che più ci piace”, spiega Giuseppe Fatati, coordinatore scientifico dell´Osservatorio Nestlé-Fondazione Adi.

“Anche durante il periodo estivo è importante mantenere uno stile di vita sano e attivo. Fondamentale introdurre almeno 2 litri di acqua al giorno per reintegrare i liquidi persi e consumare da 3 a 5 porzioni di frutta e verdura ricchi di vitamine e sali minerali.

La varietà alimentare si sposa alla necessità di assumere i diversi gruppi alimentari nelle giuste quantità per assicurare un corretto apporto di macronutrienti”.

 

Sai riconoscere il pesce fresco? Scoprilo con IL TEST

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}