• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero
762 visite

I fagiolini

I fagiolini hanno poche calorie, tanti sali minerali, fibre

fagiolini

A tavola i fagiolini sono un anticipo di primavera. Freschi, leggeri e versatili (si possono preparare in tanti modi, come contorno o anche come protagonisti di un piatto a sé come una frittata o una zuppa), sul mercato i fagiolini si trovano freschi, congelati o addirittura precotti in scatola.

 

Le proprietà nutrizionali dei fagiolini

I fagiolini hanno poche calorie, tanti sali minerali, fibre, vitamina A e potassio: ecco perché sono un punto di riferimento nelle diete ipocaloriche. In più, hanno un ottimo potere rinfrescante, oltre a svolgere un’efficace azione diuretica.

Sono consigliati a chi soffre di diabete e a chi ha problemi di stipsi. Occhio, però, a non mangiarli crudi: contengono un enzima che disturba la digestione (la cui azione viene annullata dalla cottura).

 

Come si scelgono i fagiolini

Il baccello deve essere integro e sodo, color vedre brillante, privo di ammaccature. I migliori sono quelli teneri e con poco filo (se spezzati, devono rompersi di netto e produrre un rumore secco).

Evitate invece fagiolini di colore verde pspento o ingialliti, avvizziti e molli.

 

Come si conservano i fagiolini

In frigorifero si mantengono, crudi e chiusi in un sacchetto per alimenti, 2-3 gioni; cotti, invece, durano 2 giorni, ma vanno tenuti coperti. Possono anche essere congelati, ma è sempre meglio prima pulirli e sbollentarli per un paio di minuti.

 

Come si cucinano i fagiolini

Prima di cucinarli (se non comprate quelli già mondati), vanno puliti: si eliminano le punte e si toglie il filamento, quindi si lavano. Sono perfetti per frittate e minestre, ma possono anche essere mangiati da soli, come contorno, in insalata: basta bollirli o cuocerli al vapore per una ventina di minuti.

Leggi anche
Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}