• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero
962 visite

I cetrioli

Fresco e dissetante, è ingrediente ideale di insalatone o contorni

cetrioli

Il cetriolo è un vero protagonista, tra le verdure estive. Fresco e dissetante, ideale ingrediente di insalatone o contorni e perfino condimenti, merita di essere conosciuto più da vicino…

 

Le proprietà nutrizionali dei cetrioli

I cetrioli sono poco calorici, quindi molto usati nelle cure dimagranti. Nello stesso tempo, però, sono anche quasi del tutto privi di sostanze nutritive: giusto un modesto contenuto di vitamina C, tanto potassio e tantissima acqua (circostanza, quest’ultima, che favorisce l’attività dei reni).

 

Come scegliere i cetrioli

Il cetriolo migliore dev’essere di medie dimensioni, con la buccia soda e lucida, di colore verde intenso, le estremità ben sode e non mollicce.

Meglio evitare invece i cetrioli di dimensioni troppo piccole o troppo grandi, oppure quelli avvizziti, ammaccati o con striature più chiare.

 

Come si conservano i cetrioli

Il cetriolo va conservato in frigorifero, nello scomparto della verdura, per un massimo di 7-10 giorni. Oppure si può anche tagliarlo a fette e metterlo sotto sale.

 

Come usare i cetrioli in cucina

Prima di usarlo come ingrediente o per un contorno, il cetriolo va lavato con cura sotto acqua corrente e poi tagliato a rondelle, cosparso con un po’ di sale e lasciato ad asciugare su un piano inclinato: in questo modo pare se ne migliori la digeribilità.

Il cetriolo si mangia affettato fresco in insalata oppure sottaceto. Crudo, da solo o mescolato con lattuga, pomodori, cipolle o altre verdure. Si presta bene, però, anche per le minestre, calde o fredde.

Leggi anche
Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}