• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

521 visite

Natale e Capodanno: guida furba (e golosa) alla tavola delle feste

Come orientarsi tra le prelibatezze tradizionali senza rimetterci troppo la linea

Guida furba (e golosa) alla tavola delle feste

Natale e Capodanno? Con i festeggiamenti in corso, almeno per le festività di fine anno, non staremo là a ricordarvi di non mangiare questo o di evitare quello. Sappiamo bene che certe tentazioni sono irresistibili. E allora, vi proponiamo un gioco: via libera ai dolci e alle altre prelibatezze tradizionali, con una mini-guida pratica per orientarsi nella scelta di quelli che incidono meno sulla bilancia. Le risposte ai grandi dubbi che tormentano i golosi costretti a fare i conti con il peso. Buona lettura e buone feste…

Zampone o cotechino?
Sono due alimenti prelibati che vivono il loro momento magico la notte di Capodanno. Fanno parte della famiglia dei salumi e in quanto tali sono ricchi di grassi saturi e sale. Di conseguenza dovrebbero essere evitati da persone in forte sovrappeso, ipertesi e cardiopatici. Ma che cenone sarebbe senza una piccola porzione dell’uno o dell’altro? Regoliamoci dunque così. Sà a una piccola porzione dell’uno o dell’altro. Ricordandoci perA? che il cotechino è appena meno calorico dello zampone (307 calorie in 100 g contro 319). E che l’abbinamento con le lenticchie non è solo questione di tradizione: le fibre contenute nei legumi, infatti, aiutano a combattere i radicali liberi, vale a dire le “scorie” prodotte dal nostro organismo.

Leggi anche: Tutte le migliori ricette regionali per le Feste

 

Tag:
Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}