• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

6.655 visite

Genitori: come gestire il primo ragazzo di tua figlia

Per la prima volta tua figlia esce con un ragazzo. Come non essere troppo invadenti, mantenendo il controllo della situazione

Genitori: come gestire il primo ragazzo di tua figlia

La scuola è in dirittura d’arrivo, i suoi voti vi hanno soddisfatti e ora vi aspettano le vacanze insieme. Insomma, tutto sembra filare a meraviglia, con vostra figlia. Poi, complici le Feste, ecco la frase che più vi lascia spiazzati: stasera vorrebbe uscire con un ragazzo. Come comportarsi?

Genitori, coerenza!

Prima di prendere una decisione è bene tener presente che si tratta di una tappa importante nella crescita di una ragazza ed è meglio evitare posizioni estreme, in un senso o nell’altro.

L’errore più frequente che due genitori possono commettere è di non avere una linea comune.

Decidete insieme se può andare, a che ora deve tornare, se (e quando) deve telefonare… quindi, comunicatelo alla ex “piccola di casa”. Altrimenti, rischierà di sentirsi confusa oppure, specie se i genitori sono separati, potrà essere tentata di sfruttare i contrasti a suo favore. In questa operazione i ragazzi sono abilissimi.

 Fai il check up della prima volta

In genere le reazioni sono prevedibili: il papà prende la notizia male, teme per la “sua bambina” e propende per una linea più intransigente; la mamma, invece, tende a immedesimarsi e cerca di mediare tra padre e figlia, a volte con un eccesso di protagonismo.

Ricordate, però: di amiche ce ne sono tante, di mamma una sola. Rassicuratela pure con frasi come “se hai bisogno, puoi contare su di me…”, anche se è bene che il confine generazionale resti ben netto.

Leggi anche: La mamma è anche amica? Attenti a questi rischi

 

Il look e l’orario di rientro

Una volta stabilito che può andare, le trattative più accese riguardano due punti: il look e l’orario di rientro. È normale che una ragazzina di 13-14 anni scelga una mise un po’ trasgressiva: è una fase in cui sta scoprendo la vanità ed è giusto che la sperimenti. Per questo evitate prediche e limitatevi a dare un parere.

La questione orario merita attenzione: chiederle di tornare troppo presto risulterebbe ridicolo; non porre alcun limite sarebbe diseducativo, oltre che rischioso. Per trovare un giusto compromesso, è una buona idea parlare con i genitori delle sue amiche e chiedere loro come si regolano. Infine, chiedete a vostra figlia di chiamarvi se c’è un intoppo. Fate in modo che sia lei a telefonare e non il contrario: eviterete che si senta sotto controllo.

Leggi anche: Il requisito del buon genitore, visto dai figli

 

Primi baci

Cosa fare se avete colto vostra figlia abbracciata a un ragazzo che la baciava?

Non fatele il terzo grado e non cercate di farla confessare a tutti i costi. Se non vuole dirvelo lei, forse è segno che i rapporti tra voi sono tesi. E anche se nega, non arrabbiatevi: piccole bugie fanno parte della crescita.

Evitate anche di chiederle di conoscere il ragazzo, potreste mettere entrambi in imbarazzo. Piuttosto, per spingerla ad aprirsi, perché non raccontarle della vostra prima fiamma?

Leggi anche: Perchè i genitori non amano i fidanzati dei figli

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}