• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

4.392 visite

Frutta e verdura per una dieta equilibrata

Frutta e verdura sono essenziali per una dieta sana ed equilibrata. Ma alcuni frutti sono controindicati e spesso non lo sappiamo. Ecco quali.

frutta e verdura per una dieta equilibrata

Frutta e verdura dovrebbero essere alimenti base per ogni dieta, dimagrante e non.

Gli esperti nutrizionisti consigliano di consumare ogni giorno almeno 5 porzioni di frutta e verdura per seguire una dieta sana ed equilibrata, che garantisca il giusto apporto di vitamine, fibre e sali minerali. Frutta e verdura sono anche una fonte di carboidrati non complessi, che consentono all’organismo di rimanere in salute senza ingrassare.

 

Numerosi prodotti dimagranti presenti su juiceplus.com sono a base di vitamine, fibre e sali contenuti nella frutta e nella verdura, escludono però ciò che di questi alimenti potrebbe essere controproducente ai fini del dimagrimento (ad esempio gli eccessi di zucchero).

 

Anche se spesso si tende a consumare quantità illimitate di frutta e verdura quando si cerca di perdere peso, in realtà si sta perseguendo una strada errata. Alcune tipologie di frutta e verdura potrebbero impedire il raggiungimento dei risultati perseguiti con la dieta a causa dei nutrienti che li caratterizzano (fonte: Banca Dati di Composizione degli Alimenti per Studi Epidemiologici in Italia – BDA), vediamo alcuni esempi:

    • Ananas e mango contengono alte percentuali di zucchero, hanno perciò un elevato apporto calorico. Durante una dieta andrebbero consumati in maniera moderata e controllata. L’avocado è in assoluto il frutto più calorico (238 Kcal per 100 grammi), andrebbe evitato.
    • Mele e pere hanno poche calorie e molte fibre, sono perciò particolarmente indicate.
    • La frutta secca, per quanto contenga numerose sostanze benefiche, è molto calorica, il suo consumo deve essere perciò attento e calibrato.
  • Fra gli ortaggi i meno calorici sono la lattuga, il cetriolo, il ravanello e le zucchine.

 

Ricordiamo che parlare di consumo di frutta e verdura durante la dieta è molto diverso dal trattare l’argomento “dieta di frutta e verdura”. Quest’ultima è una moda diffusa, ma ben poco salutare, che prevede la sola assunzione di un frutto (il pompelmo) per due giorni, con la promessa di perdere rapidamente peso. Una dieta di questo genere è pericolosa se protratta nel tempo e non garantisce risultati nel lungo periodo, non ha quindi un obiettivo di mantenimento, ma solo di un veloce quanto effimero dimagrimento, legato alla totale assenza di nutrienti.

 

 

direzione staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}