• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

4.127 visite

Come allenare la forza di volontà ed aumentarla

Esercizi per tenere in forma e aumentare la capacità e la voglia di impegnarsi per ottenere qualcosa

volonta

La forza di volontà è come un muscolo: per farla funzionare al meglio, va allenata ed esercitata spesso.

Deve tonificarsi e crescere. Già, perché non può aumentare in quantità: ognuno di noi nasce con una certa dose di forza di volontà e non può certo procurarsene dell’altra. Tra l’altro, se impegniamo quella che abbiamo in un obiettivo, non ce ne resta poi per concentrarla su un altro.

Dunque l’unica possibilità che ci viene concessa è di sfruttare al massimo quella che abbiamo.

Ma in che modo? Come vincere la pigrizia? Come si fa a evitare l’indolenza, ma a essere (o diventare) caparbi e tenaci?

 

Esercizi per allenare la forza di volontà
L’unico modo è quindi allenarla, mantenerla in esercizio, farle fare un po’ di palestra, insomma. E non deve suonare strano, perché strategie ed esercizi per mantenere in forma e incrementare la qualità della nostra forza di volontà non sono particolarmente complicati né impegnativi.

Ma vediamo di fare qualche esempio concreto.

 

Leggi anche: Figlie con poca autostima? E’ colpa delle mamme

 

STRATEGIE

  • Ascoltare musica, perché mette di buon umore e chi è sereno è più disponibile a impegnarsi in altre attività.
  • Programmare gli impegni di solito più disattesi: fissarli in date e orari fissi ci “costringe” in qualche modo a rispettarli.
  • Creare una routine: una sequenza di azioni ripetute nel tempo crea una routine. Creane una nuova per te, per esempio mangiare una mela alle 11 ogni mattina, e mantienila per  1 girno. Entrerà a far parte della tua personale routine ed il beneneficio che ne trarrai avrà dimostrato che la tua forza di volontà è riuscita a creare una nuova routine che ha vinto sulla vecchia.
  • Scendi le scale diversamente: inconsciamente ed inconsapevolmente facciamo le cose sempre nello stesso modo: infiliamo per esempio prima la scarpa destra e poi quella sinistra; oppure scendiamo le scale a piedi iniziando sempre con il piede destro  e poi con il sinistro. Provate a cambiare, per esempio ad iniziare la discesa delle scale con  l’altro piede, rispetto a quello che abitualmente siete abituati ad usare. Vedrete che non è la stesa cosa, scoprirete che avete una gamba più debole dell’altra. Me se insistete   riuscirete a far si che sia la stessa cosa, che  la muscolatura delle due gambe si pareggerà ed avrete dimostrato che avete allenato la vostra forza di volontà con un beneficio evidente.
  • Creare uno scopo elevato: se quelli appena citati vi sembrano motivi di scarsa rilevanza per esercitare la vostra forza di volontà , createvene uno di ancora più alto valore. Per esempio iniziate una dieta e fissatevi l’obiettivo di tenere duro per 3 mesi  in vista di perdere 5 chili e sentirvi meglio con voi stessi e con gli altri. L’obiettivo è elevato e ambizioso, ma la contropartita lo è altrettanto e cambierà qualcosa di importante nella percezione di voi stessi. In questo caso avrete dimostrato che quando il gioco vale la candela, la vostra forza di volontà è in grad di vincere.

Leggi anche: Più autostima se riesci a smettere di fumare

 

ESERCIZI

  • Se c’è poca forza di volontà nello studio, aumentate progressivamente (un quarto d’ora in più ogni giorno) il tempo da dedicare ai libri.
  • Se c’è poca forza di volontà nel seguire una dieta, sottoponetevi ogni giorno a una piccola sfida con voi stessi: diminuite gradualmente lo zucchero nel caffè, concedetevi il dolce a fine pasto solo un paio di volte alla settimana e via dicendo.

 

 Check up del peso: prova a verificare la tua forza di volontà di dimagrire

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}