• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.768 visite

Fitoterapia – TE’ VERDE

Antiossidante, antinfiammatorio, antibatterico

Fitoterapia - TE' VERDE

Dove e come si trova
La Camellia sinensis, è una pianta della famiglia delle teacee che cresce soprattutto in Cina e in Giappone. In Italia si coltiva quasi esclusivamente nella zona di Lucca dove questa pianta ha trovato un clima simile a quello dei sui Paesi di origine.
La camelia è un arbusto che cresce fino a 4 mt di altezza e ha splendidi fiori bianchi. La parte che viene utilizzata sono le foglie lunghe e strette che non sono sottoposte a fermentazione prima di essere essiccate. Si trovano, quindi, in erboristeria soli le foglioline essiccate o sotto forma di liofilizzato.

Le sue proprietà 
E’ una pianta dalle mille proprietà  conosciute fin dall’antichità  in Oriente e oggi riscoperte anche in Occidente grazie a numerosi studi che ne confermano l’efficacia.
Il tè verde contiene molti polifenoli, che hanno un’azione antiossidante e aumentano la produzione di adrenalina aiutando il corpo a smaltire grassi e tossine in eccesso. Non solo: ha tanta vitamina C e PP, ma anche flavonoidi come la quercitina. Inoltre ha un basso contenuto di caffeina e non crea quindi problemi al cuore e alla pressione.
Oltre ad essere diuretica la Camellia sinensis funziona anche come antinfiammatorio, antibatterico, antidolorifico e antireumatico (in Cina viene utilizzata per lo più con questi scopi). Oltre tutto questo ha anche effetti benefici sullo stomaco.

Ricette e altri utilizzi
Contro l’acidità  gastrica
Per fronteggiare i problemi di stomaco, ma anche per alleviare i dolori della colite, prendete tutte le mattine a digiuno e prima dei pasti un infuso con 3 foglioline di tè verde in una tazza di acqua calda. Potete sostituire le foglioline con una bustina o un quarto di cucchiaino liofilizzato.

Contro la pressione alta
Chi soffre di ipertensione arteriosa doverebbe bere ogni giorno un infuso di tè verde in una tassa grande di acqua calda, la sera prima di coricarsi e la mattina a digiuno.

Come antinfiammatorio e antibatterico
Anche in questo caso è consigliato in infuso con una bustina oppure un cucchiaio di tè liofilizzato, ma a metà  mattina e a metà  pomeriggio.

Consigli pratici
Al momento del cambio di stagione, per eliminare batteri e cattivi odori da cappotti, maglioni e coperte, riponeteli nell’armadio infilando tra loro una bustina di tè verde.
Il tè verde può essere utilizzato anche in cucina per preparare un risotto “tutto gioventù”.
Preparazione
Aggiungete qualche fogliolina di tè verde al solito soffritto di cipolla e sostituite il tradizionale brodo con una tazza di infuso. Quando il riso sarà  pronto, aggiungete (oltre al formaggio grattugiato ) qualche fogliolina per decorare.

Controindicazioni ed effetti collaterali
Poichè il tè verde può produrre modesti effetti di stimolazione del sistema nervoso centrale, è sconsigliata l’assunzione nelle ore serali.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}