• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.132 visite

Fitoterapia – GINSENG

Stimolante, ricostituente, antiossidante

Fitoterapia - GINSENG

Dove e come si trova
Il ginseng Panax in cinese significa radice della vita o radici dell’uomo, perché la forma della radice di questa pianta ricorda la sagome del corpo umano. Il termine latino Panax, invece, vuol dire “panacea”, cioè rimedio per tutti i mali. Cresce spontaneo nell’area compresa tra la Corea del Nord e il Nord -Est della Cina. Della pianta di adopera esclusivamente la radice vecchia di almeno 5 o 6 anni. Si trova polverizzata sotto forma di capsule oppure in tintura madre in erboristeria o farmacia.

Le sue proprietà 
Il ginseng è uno stimolante della corteccia surrenale che agisce iperossigenando il sangue, con effetti positivi sia per il tono muscolare che per le prestazioni intellettuali. Aumenta infatti la resistenza al freddo e alla fatica fisica, attiva la memoria la concentrazione mentale di giovani e anziani, può ridurre il i livelli di zucchero e di colesterolo nel sangue. Stimola il sistema immunitario, l’appetito e riduce i disturbi digestivi. E’ infine una sostanza adattogena: favorisce cioè l’adattamento dell’organismo ai disturbi esterni o interni.

Ricette e altri utilizzi
Per stimolare la memoria negli anziani
Assumere al mattino prima della colazione due capsule i estratto di ginseng da 500 mg per 2-3 mesi, migliora la lucidità  mentale degli anziani e allevia i disturbi dell’arteriosclerosi e del morbo di Alzheimer. La sua funzione stimolatrice del sistema immunitario può rappresentare una barriera contro le malattie della terza età .

Contro l’astenia tipica della primavera
Per contrastare quel senso di stanchezza e sonnolenza così frequente al cambio di stagione, sciogliere in acqua calda o in una tazza di tè verde 5 gocce di tintura madre, da bere al mattino appena alzati per un mese. Ottima anche come ricostituente per i convalescenti.

Per aiutare i ragazzi che studiano
Quando per i ragazzi comincia il periodo cruciale della scuola, il Ginseng può dare loro una mano nel mantenere la concentrazione sui libri: limitatevi a una compressa di estratto al mattino e una al primo pomeriggio per un mese. Fate attenzione, però che non bevano insieme caffè o bevande a base di caffeina: associate al ginseng possono provocare insonnia.

Per fare sport senza problemi
Se si benevolo 5-6 gocce di tintura madre sciolte in acqua subito dopo l’attività  sportiva, potrete migliorare il tono muscolare e potrete acquisire una maggiore resistenza agli sforzi.

Consigli pratici
Il ginseng è consigliato anche per ringiovanire la pelle e renderla più elastica e levigata. Prendete ai cambi di stagione per un mese, ½ g di estratto puro di ginseng: è un rimedio efficace per combattere i radicali liberi.
Preparazione Se volete fare una grappa corroborante e digestiva, mettete a macerare una radice intera di ginseng (la trovate in erboristeria) in una bottiglia da 75 ml di grappa non aromatizzata per un mese al riparo da luce e calore. Un bicchierino dopo i pasti aiuterà  la digestione e farà  da ricostituente per i convalescenti.

Controindicazioni ed effetti collaterali
Da usare con molta cautela nel bambino al di sotto dei 12 anni di età e nel paziente con grave ipertensione arteriosa. Controindicato nell’allattamento e in gravidanza, per possibili alterazioni agli organi genitali del feto, specialmente se è di sesso femminile.
Tra i disturbi non frequenti ci sono nervosismo, irritabilità, insonnia e tremori agli arti, solo nel caso in cui vengano somministrati dosaggi elevati e per un tempo prolungato. Si consiglia di non somministrare l’estratto di ginseng dopo le ore 16 e per periodi di tempo non superiori a 45-60 giorni consecutivi.
Il Ginseng può ostacolare l’azione dei farmaci antidepressivi triciclici e può aumentare l’effetto farmacologico dei cortisonici e degli estrogeni.
E’ stato anche riportato che questa pianta può causare cefalea, tremori e importanti disturbi psichici in pazienti trattati con fenalazina solfato.

Tag:
Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}