• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.094 visite

Fitoterapia – CALENDULA

Asettico, antinfiammatorio, antimicotico e cicatrizzante

Fitoterapia - CALENDULA

Dove e come si trova
La Calendula officinalis nasce spontaneamente nelle pianure di tutta Europa, Italia compresa. Si trova con facilità  nei prati, accanto alle graminacee, e lungo i bordi dei viottoli di campagna.
In commercio si trova sotto forma di tintura madre, di fiori essiccati (ideali per infusi e decotti) e di oleolito di calendula (che si ottiene mettendo in infusione per 40 giorni i fiori nell’olio di mandorle o nell’olio d’oliva).

Le sue proprietà 
La calendula è asettica antinfiammatoria, antimicotica e cicatrizzante. E’ anche molto utile per regolarizzare il ciclo mestruale e attenuare i dolori in caso di dismenorrea, per curare le dermatosi, gli eczemi, l’acne, gli eritemi solari, le ustioni di primo grado. Si considera particolarmente indicata anche nelle infezioni genitali, per esempio le candidosi.

Ricette e altri utilizzi
Per calmare un eritema solare
Preparate un’emulsione con un cucchiaio di oleolito di calendula e tre di acqua. Prima di andare a dormire, cospargete con l’emulsione la zona colpita dall’eritema e copritela con un panno di lino.

Per eliminare calli e duroni
Mescolate 50 ml di crema base un po’ acida (o all’aloe) con un cucchiaio di tintura madre di calendula. La sera, dopo aver lavato i piedi, massaggiateli con questo preparato e poi indossate un paio di calze di cotone: la mattina dopo, le callosità  saranno sparite.

Per mandare via brufoli e punti neri
Mettete un cucchiaio di argilla verde ventilata in un recipiente di porcellana, legno o ceramica. Mescolate con acqua e poi aggiungete un cucchiaio di tintura madre di calendula. Applicate la maschera sul foruncolo o sul punto nero e lasciatela seccare.

Contro le micosi del piede
Per eliminare i funghi e ricostruire il letto ungueale deformato dalla micosi, prendete un filo di lana vergine non colorata, imbevetelo nell’oleolito di calendula e poi infilatelo piano tutto intorno all’unghia.

Consigli pratici
La calendula è indicata soprattutto per le pelli giovani e sensibili, che si arrossano facilmente. L’applicazione di una crema o pomata a base di calendula aiuterà  a mantenerla idratata.
La calendula può aiutare anche a regolarizzare il ciclo mestruale. Provate così: sciogliete 10 gocce di tintura madre in un bicchiere di acqua, da prendere una volta al giorno per dieci giorni, in coincidenza del ciclo saltato.

Controindicazioni ed effetti collaterali
In caso di dosaggi elevati, può provocare emolisi, cioè rottura della membrana dei globuli rossi. Per tale motivo viene usata soprattutto per uso topico. Non ci sono dati sul suo impiego in gravidanza, durante l’allattamento e in età pediatrica.

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}