• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.913 visite

Farina, come scegliere quella giusta fra le 9 piA? diffuse

Scopri pro e contro di tutte le varietà in commercio

FARINA DI FARRO
Il farro è il cereale da cui è nato il frumento.
Per cosa utilizzarla: la farina di farro è indicata soprattutto per la preparazione del pane, con le caratteristiche positive di quello integrale perchè è molto ricca di fibre.
Controindicazioni: vietata a chi è intollerante al glutine.

 

 

FARINA DI KAMUT
A? un cereale ad alto valore energetico. Rispetto al grano tenero ha due vantaggi: àcontiene dal 20 al 40% in più di proteine e il 30% in più di vitamine e minerali; inoltre è più digeribile.
Per cosa utilizzarla: per la preparazione di paste alimentari e di prodotti da forno. Si utilizza anche il chicco per la preparazione di minestre, zuppe o insalate.
Controindicazioni: ha una buona tollerabilità (circa il 70%) dei casi di allergia al frumento. Non è adatto ai celiaci, perchè contiene glutine.

 

 

FARINA DI RISO
Si ottiene dalla macinazione del riso, privato delle impurità. Ha un sapore molto delicato e il vantaggio che si conserva a lungo.
Per cosa utilizzarla:la farina di riso è indicata per pane, biscotti di riso, cracker, grissini. spaghetti di riso e dolci come il mochi giapponese.
Controindicazioni: nessuna perchè non contiene glutine.

 

Dimmi come mangi la pizza, ti dirò che tipo sei con IL TEST

 

FARINA DI CASTAGNE
E’ ottenuta dell’essiccatura e della successiva macinatura delle castagne. Ha una buona carica di nutrienti che un tempo raprresentavano una fonte essenziale per il sostentamento.
Per cosa utilizzarla: la farina di castagne si usa, soprattutto, per la preparazione di dolci (il castagnaccio, i panzerotti dolci) ma viene utilizzata anche per la preparazione di polente.
Controindicazioni: nessuna perchè non contiene glutine.

 

Perchè la pizza a volte mette sete e non la digeriamo

FARINA DI MAIS
Tecnicamente si chiama “farina gialla bramata” ed esiste sia gialla che bianca. è ottenuta dalla macinazione del mais a grana grossa.
Per cosa utilizzarla: si usa soprattutto per la polenta. A seconda del tipo di macinazione c’è quella denominata “fioretto” usata per polente pasticciate, morbide e delicate e il “fumetto di mais”, una farina molto fine.
Controindicazioni: il mais in sà non contiene glutine, ma bisogna fare attenzione a farine per polenta precotte ed istantanee e alle polente pronte perchè potrebbero essere preparate con altre farine. Prima di consumarle è consigliabile consultare il proprio medico di fiducia

 

 

FARINA MANITOBA
E’ una farina di grano tenero adatta a prodotti che hanno bisogno di molta lievitazione.
Per cosa utilizzarla: per pane tipo baguette francese, panettone e pandoro, pizza a lunga lievitazione.
Controindicazioni: non è adatto ai celiaci, perchè contiene glutine.

 

La pizza? Come mangiarla quando sei a dieta!

 

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}