• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

5.514 visite

Come stai? basta leggere…. la lingua

Come capire lo stato di salute dal solo aspetto della lingua e correre ai ripari senza analisi, risonanze, lastre o di peggio.

I medici del passato, ma anche le nostre nonne, lo avevano capito da secoli che la lingua è una formidabile spia del proprio stato di salute. Saperla “leggere” significa infatti poter contare su un patrimonio di informazioni enorme, per quanto riguarda le condizioni fisiche di una persona.

Composta da 16 gruppi muscolari, rivestiti di mucosa su cui risiedono le papille gustative e i villi, quest’organo ricco di terminazioni nervose può influire moltissimo sulla salute dell’organismo anche solo dal modo in cui si pone o si muove all’interno della bocca. Portando a malattie di cui neanche immaginiamo l’esistenza. Una lingua che si muove male o poco, tanto per fare un esempio, può essere la causa di mal di testa persistenti.

 

Leggi anche: La salute si vede dalle unghie: ecco come capirlo

 

I segnali da leggere

Come dovrebbe essere la lingua in salute ideale? Rosea ai bordi, più chiara al centro, umida, con margini lisci e la possibilità di estroflettersi e sollevarsi sul palato senza problemi.

Quando la lingua assume aspetti diversi o dà sensazioni differenti, può nascondere qualche problema di salute. Vediamo allora le situazioni più comuni:

1) Se la lingua è “seghettata”, con impronte dentali ben evidenti sulla parte molle: è il segnale di una continua pressione della lingua sull’arcata dentale e quindi di ansia, nervosismo, a volte anche di instabilità psichica.

2) Quando invece la lingua brucia, può essere la spia di una depressione strisciante. Importante anche il colore che può assumere la lingua: quando i villi presenti sulla mucosa sono bassi, hanno il classico colore rosa; se crescono troppo diventano bianchi, a volte perfino neri.

3) La lingua bianca, la manifestazione forse più conosciuta e frequente, può essere causa di un banale stress o anche di una malattia infettiva, oppure di problemi di stomaco: per esempio una gastrite o addirittura un’ulcera in atto.

Sai capire come stai, guardandoti la lingua? Scoprilo con IL TEST

 

4) La lingua “a carta geografica” (chiamata così perché i villi sono distribuiti in maniera disomogenea, rendendo la lingua a chiazze bianche e rosse) di solito è dovuta a una reazione allergica eccessiva rispetto a stimoli esterni come i pollini o altri allergeni cutanei: e guarda il caso, è un fenomeno frequente, infatti, in caso di problemi come la rinite allergica oppure la dermatite atopica.

5) La lingua pallida può nascondere un’anemia.

6) La lingua liscia può infine voler indicare uno stato di deperimento dell´organismo, una malattia del fegato e in certi casi addirittura una forma tumorale (ma evidentemente, per sospetti come questi, l´ultima parola spetta sempre e soltanto al medico).

7) La lingua marrone può essere provocata dal fumo di sigaretta o anche indicare uno sviluppo batterico anomalo (o anche una gastrite).

8) La lingua troppo secca di solito è segnale di disidratazione, problemi renali o diabete.

 

Leggi anche: Analisi delle feci: se sei in salute lo capisci dal …water

 

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}