• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

703 visite

Natale in famiglia? Che succede alla salute se siamo in troppi

La Osaka University ha messo sotto la lente lo stato di salute delle donne che decidono di passare le feste con famiglie allargate. E sono emersi molti rischi dovuti ad una sola ragione. Eccola.

"Famiglia allargata"? Ecco perché a Natale è meglio di no

Natale in famiglia? D’accordo che… “Natale con i tuoi”. Ma per il bene della salute di lei, meglio non esagerare: oltre che del benessere mentale, ne va delle coronarie.

Se c’è una festività che tradizionalmente va trascorsa in compagnia del maggior numero di parenti e persone care possibili, questo è il Natale.

Ma non sempre le full immersion in famiglia sono così benefiche, anzi: le famiglie “allargate”, lungi dal provocare felicità, sono addirittura deleterie. Sia quando si tratta di secondi mariti (o mogli) con relativi figli e genitori, sia quando invece ci si ritrova con i propri mariti (o mogli), figli e genitori (o suoceri).

 

 

Leggi anche: La famiglie onnipresente,

 

 

Rischi di cuore triplicati

Quando più generazioni vivono sotto lo stesso tetto, si possono verificare situazioni troppo stressanti per le donne, con conseguenti danni per il loro cuore.

Lo sostiene un vasto studio condotto su adulti giapponesi. L’indagine, iniziata seguendo quasi 91 mila adulti di mezza età e anziani nel 1990, ha scoperto che le donne che vivevano con il marito, i figli e i genitori o i suoceri avevano un rischio elevato di sviluppare malattie di cuore.

Rispetto alle loro coetanee che vivevano solo con il marito, queste donne avevano circa tre volte più probabilità di vedersi diagnosticata una malattia cardiaca coronarica entro il 2004.

In più, le donne che vivevano con marito e figli avevano un rischio doppio di malattia cardiaca rispetto alle donne che vivevano solo col marito.

 

Sei stressato? Scoprilo con il test

 

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}