• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.369 visite

Estate alle porte? Ecco il check up per fare vacanze senza guai di salute

Altro che prova costume: prima di preoccuparti di cellulite e pancetta, devi pensare alla salute. Ecco i nostri consigli

Se l’estate è alle porte, il modo migliore per viverla senza guai di salute, che potrebbero capitarci in vacanza e dunque rovinarcela, è fare prevenzione con un bel check up.

Ma attenzione: non si tratta di sottoporci ad esami complessi,  analisi costose ed accertamenti diagnostici a tappeto, tra i quali potrebbero essercene di inutili. Si tratta di  individuare pochi ma essenziali controlli . Ecco quelli consigliati dai medici di Staibene.it

 

L’ansia dell’inizio estate

La gran parte di noi arriva a questo periodo dell’anno con una sola preoccupazione: arrivare preparati alla fatidica prova costume.

L’ossessione per i chili di troppo, la cellulite la pancetta finisce per far passare in secondo piano qualcosa che invece è di gran lunga più importante dell’ossessione per il look da spiaggia: la salute complessiva del nostro corpo.

Ecco il punto: in prospettiva dell’estate, è importante sottoporre il nostro corpo a un check-up che ci dica in quali condizioni di salute ci troviamo. E non importa se non soffriamo di disturbi particolari, perché eseguire i principali controlli medici è il modo migliore per salvaguardare il nostro organismo. Sono talmente tante le malattie che “lavorano” in silenzio per anni, salvo farsi vive quando hanno ormai minato gravemente il nostro corpo. Eppure potrebbero essere individuate tempestivamente grazie a semplici controlli.

Perché il check up sia davvero efficace, dev’essere qualcosa di personalizzato in base ai propri stili di vita e ai fattori di rischio. In questo modo si evitano esami inutili e non se ne tralasciano altri importanti.

 

Sai capire come stai, guardandoti la lingua? Scoprilo con IL TEST

 

Devi essere sempre aggiornato sulla tua salute

La domanda, in molti, sorgerà spontanea: e se dovessi scoprire qualcosa che non va?

Spesso, la paura di dover fronteggiare qualcosa di sgradito fa desistere dai controlli di routine. Bene, sappiate che è l’atteggiamento peggiore che si possa tenere: i test servono proprio a questo, a individuare tempestivamente eventuali problemi, in modo di poterli affrontare al meglio e con maggiori possibilità di risolvere la situazione limitando i danni.

 

Leggi l’intervista al medico Internista: Perchè la salute non va in vacanza

 

Facciamo qualche esempio. Poniamo il caso che salti fuori un qualunque punto debole: è importantissimo tenerlo sotto osservazione.

I punti deboli da sottoporre a check up pre-estivo sono principalmente 5:

  1. cuore:  per prevenire il rischio infarto  . Un elettrocardiogramma per accertare che non ci siamo ostruzioni delle arterie occulte;
  2. ipertensione: per prevenire il rischio ictus e verificare che non ci siano sbalzi di pressione pericolosi;
  3. glicemia : per prevenire il rischio diabete e verificare che il tasso di glucosio nel sangue non sia già elevato, cosa che d’estate con  gli”sgarri” alla dieta, soprattutto con i dolci, potrebbe essere dannoso;
  4. colesterolo: per prevenire il rischio  ischemia, e infarto e verificare che il livello del colesterolo totale nel sangue sia non superiore a 200 e quello cattivo inferiore a 50.
  5. nei e pelle: per prevenire il rischio melanoma e verificare che non esistano nei sospetti e soprattutto il  fototipo di ognuno di noi necessario ad individuare il fattore di protezione ideale della pelle che  d’estate è esposta al sole.

 

C’è un’età precisa per sottoporsi a un check-up?

Dipende. Alcuni controlli – per esempio la visita dal dentista o dal ginecologo – vanno fatti fin da giovani. Ma è soprattutto alla soglia dei 40 anni che bisogna alzare la guardia, dal momento che a partire da questa età i controlli periodici diventano un fattore insostituibile per arrivare nelle migliori condizioni possibili alla terza e alla quarta età.

 

Leggi anche: Quali controlli medici vanno fatti periodicamente

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}